Menu

Tipografia
Dal disagio di una condizione di disabilita’ senza prospettive (al punto che non ci si rivolge nemmeno piu’ all’ente pubblico perche’ faccia qualcosa),a una concreta esperienza di formazione e lavoro, innovativa ed accompagnata in ogni sua fase. E che ha dato luogo a Chioggia ad una serra didattica, un unicum in Veneto, nella quale operano 20 ragazzi disabili. Un miracolo? Forse solo un esempio di creativita’ imprenditoriale che sa andare al di la’ di schemi consolidati. E che intreccia rapporti costruttivi con le amministrazioni, mostrando un esempio di collaborazione efficace tra terzo settore ed ente pubblico.Questa l’esperienza che la cooperativa sociale Giotto, che svolge attivita’ di progettazione, realizzazione e manutenzione delle aree verdi, ha potuto realizzare con il progetto “Formazione ed inserimento lavorativo per disabili”, grazie all’apporto del comune di Chioggia, dell’AUSSL 14 di Chioggia e in collaborazione con la cooperativa Dieffe, una delle agenzie formative piu’ qualificate del Nordest. I risultati dell’esperienza della serra didattica, apprezzati anche da una lettera del ministro per la Solidarietà sociale, Livia Turco, saranno presentati nel corso del convegno “Dal disagio al lavoro”, venerdì 27 ottobre 2000 alle 9.30 nella sala Kursaal, sul lungomare Adriatico, a Sottomarina (Ve), alla presenza di Cesare De Piccoli, sottosegretario all’Industria, Commercio e Artigianato.

Ecco il programma:
Il Convegno rappresenta il momento finale del Progetto “Formazione e inserimento lavorativo per disabili”, che ha coinvolto 20 giovani residenti in un territorio a grosso rischio di esclusione sociale. Il Progetto promosso dal Dipartimento per gli Affari Sociali della Presidenza del Consiglio, e’ stato realizzato nell’ambito del Progetto-quadro nazionale “I percorsi dell’inclusione sociale”. Ente titolare del progetto e’ il Comune di Chioggia – Assessorato alle Politiche Sociali; Ente gestore e’ la AUSSL n. 14 di Chioggia – Direzione dei Servizi Sociali; Enti attuatori del progetto sono la Cooperativa sociale Giotto e la Cooperativa sociale Dieffe. Il progetto, realizzato a Chioggia nel periodo compreso tra Luglio 1999 e Luglio 2000, si è articolato in due percorsi formativi:


Corso per “ Addetto alla orto-floricultura-giardinaggio” (560 ore)


Corso per “ Addetto alla gestione del verde” (220 ore)


Per tutta la durata del progetto sono stati attivati: un servizio di orientamento, un servizio di inserimento e accompagnamento al lavoro. Nell’ambito del progetto e’ stata realizzata una serra didattica per la produzione in loco di piante e fiori.


ORE 9.30 APERTURA DEI LAVORI


Coordina il dott. Nicola BOSCOLO BOSCOLETTO Presidente Cooperativa sociale Giotto;

Aprono i lavori: dott. Fortunato GUARNIERI Sindaco di Chioggia, ing. Silvio ZANUS Direttore Generale della AUSSL 14;

Presentazione del progetto: dott. Gianni GRASSO Assessore ai Servizi Sociali Comune di Chioggia – Titolare del Progetto: dott.ssa Sandra BOSCARATO Coordinatore del progetto – Cooperativa sociale Giotto, dott.ssa Loredana BOSCOLO Responsabile Area Handicap – AUSSL n. 14, dott. Tiziano BARONE Cooperativa Dieffe dott.ssa Giuliana SANVITALE Direttore dei Servizi Sociali AUSSL n. 14.
Intervento di un allievo dei Corsi e Proiezione Video

chiudono i lavori

On. Cesare De PICCOLI Sottosegretario di Stato all’Industria, Commercio e Artigianato

On. Dino SCANTAMBURLO Membro della Commissione parlamentare Affari Sociali