Menu

Tipografia

bambino esclusoPotrà sedere sulla panchina della Nazionale nel corso di una partita di pallavolo degli Azzurri Matteo Bartolini, il ragazzo ventenne con Sindrome di Down che era stato nei giorni scorsi protagonista di uno spiacevole episodio proprio sul campo.

Matteo, che è il figlio dell’allenatore della squadra di volleyball di Orbetello che gioca in B2, era stato fatto allontanare nei giorni scorsi dalla panchina della squadra che segue da sempre nelle gare, della quale è una mascotte e di cui è tesserato come dirigente. Ad intervenire erano stati gli arbitri, che avevano applicato in modo rigoroso il regolamento che prevede la possibilità di un solo allenatore in panchina. Una applicazione decisamente scrupolosa, che non ha ammesso deroghe neanche di fronte a questa particolare situazione (con buona pace del buon senso, verrebbe da dire). A nulla erano valse le proteste del padre, che anzi gli sono costate la squalifica di una giornata.

Dopo l’episodio, che ha mortificato il giovane, molta era stata la solidarietà ricevuta dal ragazzo. Solidarietà che si è trasformata in una ottima notizia per Matteo: l’invito del Presidente del Coni, Giovanni Malagò, ad assistere, proprio dalla panchina, alla prossima partita della Nazionale di pallavolo e a trascorrere, con il papà, una giornata con le nazionali azzurre.
Matteo, inoltre, potrà legittimamente assistere alle partite dell’Orbetello dalla panchina, insieme al padre, grazie a una deroga al regolamento, dopo l’intervento della federazione di volley.


In disabili.com:

Una stoccata a barriere, preconcetti e timori: la scherma paralimpica

Io, che sott’acqua non sono disabile

-->