Menu

Tipografia
lavagna interattiva multimedialeE' stata inaugurata nella sede dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti di Pesaro, la prima aula multimediale avanzata con tecnologie assistive per disabili visivi delle Marche, dedicata a Edoardo Franchini, giovane scomparso prematuramente. «Questo è un momento davvero importante ha detto Maria Mencarini, presidente Uici Pesaro . Per la realizzazione del progetto ringraziamo il Lions Club di Fano che ha accolto la nostra richiesta di creare una struttura in grado di formare i minorati della vista, che devono essere considerati soggetti produttivi e non soggetti da assistere. Inoltre ha aggiunto l'aula sarà uno strumento per la formazione degli insegnanti di sostegno e un laboratorio per gli studenti dell'università di Urbino e Macerata». L'aula offre 4 postazioni più una quinta per il docente che controlla anche una lavagna multimediale. Due dei cinque computer possiedono un display Braille (codice di lettura e scrittura per non vedenti) e un software che permette la sintesi vocale di ciò che viene visualizzato sullo schermo. «Essendo un ex insegnante spiega Giuliano Giommi, presidente Lions Club di Fano ho preso particolarmente a cuore questo tema». «Migliorerà le condizioni delle persone non vedenti che potranno inserirsi a pieno titolo e riuscire a comunicare nonostante la loro disabilità aggiunge Giuseppe Franchini, past president Lions, nonché padre di Edoardo . Mio figlio era un giovane informatico che nella vita non si è mai arreso, vedere il suo nome in quella targa mi emoziona». In provincia sono presenti circa 1600 ciechi assoluti e 5000 ipovedenti. La sezione di Pesaro assiste 27 ragazzi in età scolare.


Fonte: Il Resto del Carlino del 14-12-2010
-->