Menu

Tipografia
semaforiDa qualche mese anche a Livorno sono arrivati i semafori sonori: dispositivi applicati ai normali semafori che emettono un segnale acustico agevolando i non vedenti nell’attraversamento delle strisce pedonali.

L’amministrazione comunale non solo si è impegnata ad aiutare i cittadini diversamente abili negli spostamenti quotidiani, ma l’ha fatto in regola alla normativa prevista dal decreto del Presidente dell Repubblica del 24 luglio 1996, n° 503 il quale stabilisce che €˜gli impianti semaforici, di nuova installazione o di sostituzione, devono essere dotati di avvisatori acustici che segnalano il tempo di via libera anche a non vedenti e, ove necessario, di comandi manuali accessibili per consentire tempi sufficienti per l’attraversamento da parte di persone che si muovono lentamente‑¬.

Il segnalatore acustico dei €˜semafori intelligenti‑¬ si attiva con un pulsante identificabile grazie alla scrittura Braille e posto sotto la normale scatola per la chiamata di prenotazione dell’attraversamento. È attivabile solo se premuto per evitare il segnale quando non serve.
Inoltre il dispositivo è posizionato sopra al semaforo, orientato sulle strisce per indicare al non vedente la direzione in cui muoversi.

L’assessore Maurizio Bettini, del comune di Livorno si rivela soddisfatto del sistema che non solo aiuta le persone non vedenti in prima persona, ma richiama l’attenzione di tutti i cittadini nei confronti dei diversamente abili della loro città .


Redazione
-->