Menu

Tipografia

 A spinta progressiva dalla caviglia verso la coscia, queste calze possono essere utili sia per curare ma anche per prevenire problematiche circolatorie dovute a vari fattori

publiredazionale

 

 

Le calze elastiche sono una tipologia di calze che aiuta a prevenire o curare, a seconda dei vari tipi di compressione e della loro tipologia, problematiche legate alla pressione sanguigna.  

Le calze a compressione graduata aiutano, in sostanza, a dare una “spinta” ulteriore alla pressione sanguigna dai piedi verso l’alto, quando il percorso del sangue di ritorno al cuore dalle zone periferiche del corpo si faccia più difficoltoso.  

Per quanto riguarda la circolazione sanguigna, il nostro corpo è pervaso da arterie e vene che fungono da “strade” all’interno delle quali scorre il sangue dal cuore a tutte le nostre componenti, e ritorno. Quando siamo completamente in salute, il sangue ricco di ossigeno viene spinto dal cuore verso le zone periferiche del nostro corpo, e fa poi il viaggio “di ritorno” attraverso le vene, contro la forza di gravità. Un sistema di valvole fa sì che questo percorso “antigravitazionale” avvenga senza problemi, se però abbiamo soffriamo di patologie che causano un malfunzionamento di questo sistema, o stiamo per lungo tempo in piedi o seduti, può capitare che insorgano problematiche che si possono manifestare con gonfiori ai piedi, formicolii, raffreddamento agli arti inferiori o dolori.
calze modellanti
E’ in questi casi che può essere utile ricorrere ad un aiuto, utilizzando indumenti specifici come le calze preventive elastiche, che si trovano in commercio sia per uomo che per donna. Queste calze sono realizzate in modo a esercitare una pressione che va crescendo dalla parte della caviglia su per il polpaccio, verso la coscia, così da contrastare la normale forza di gravità.

Questo genere di calze elastiche è quindi un valido ausilio che ci aiuta a prevenire calze pressione sanguignaristagno di liquidi, vene ingrossate o gambe gonfie. Si tratta di disturbi che è bene non trascurare, e che nella fase iniziale possono essere limitati in questo modo.
Le calze compressive, come dicevamo, possono essere di tipo preventivo o curativo/terapeutico: queste ultime verranno prescritte da un medico specialista, che prenderà le misure e prescriverà la taglia, la tipologia e il grado di compressione, in relazione alla patologia da trattare.
Le calze preventive elastiche hanno invece un minore grado di compressione e vengono usate per garantire soprattutto sollievo e comfort durante la giornata, aiutando in quei casi in cui ad esempio il lavoro ci imponga di stare molte ore in piedi o dopo attività sportive faticose.


Redazione