Menu

Tipografia

SABRINA PARAVICINI
Annalisa

Disabili-com: Sabrina Paravicini 
Sabrina Paravicini

Bellissima, intrigante, poliedrica. Sabrina Paravicini è tutto questo e anche di più.
Lei è l'infermiera più famosa d'Italia, la romantica Jessica di Un medico in famiglia.
Ma Sabrina ha alle spalle una carriera seria quanto garbata.
Vanta, infatti, conduzioni di programmi di successo quali Fuego e Planet, di cui era anche autrice e ha all'attivo la pubblicazione di due libri.
Da poco ha finito le riprese di un lungometraggio da lei scritto e prodotto con un protagonista disabile.
Ed ecco che ci fiondiamo noi di Disabili.com. Le abbiamo rivolto un po' di domande... se volete, però, potete anche mandarle una mail: noi siamo sicuri che la solare Sabrina vi risponderà.

Disabili-com: Sabrina in versione bionda 
Sabrina in versione bionda

Come è nato in te il desiderio di diventare un'artista?
Penso di avere sempre desiderato fin da bambina di fare qualcosa che mi desse la possibilità di esprimere la mia creatività.
L'occasione è arrivata nel 1989 quando mi sono trasferita a Milano per iscrivermi all'università...

Quali sono gli aspetti positivi e quelli negativi del tuo lavoro?
Positivi: si incontrano tante persone interessanti, si allacciano rapporti molto intensi, che a volte proseguono altre volte si perdono.
Negativi: pochi! A volte gli orari impossibili, ma direi che è un lavoro molto gratificante.

Disabili-com: Sabrina Paravicini

Attrice, scrittrice di libri e sceneggiature, regista, giornalista, conduttrice... Come mai questa straordinaria versatilità?
Scrivere mi appaga completamente, scrivo da sola e mi immergo nel mondo che sto creando, riesco ad estraniarmi dalla realtà e a vivere in un mondo di totale fantasia.
Mi piace recitare perché è un modo di esprimersi con il linguaggio del corpo e dell'anima insieme, mentre la regia è un modo per fissare nel tempo dettagli che vuoi fare cogliere al pubblico.

Attualmente sei impegnata in un film da te scritto, che ha a che fare con la disabilità.
Com'è nata l'idea? Qual è il messaggio che vuoi lanciare?

Si tratta di  un lungometraggio: il titolo è Comunque mia.
E' stato scritto diretto e interpretato da me e da altri due attori molto bravi: spero che sia un buon film, e che venga apprezzato da critica e pubblico.
Uno dei due protagonisti maschili al centro di un triangolo amoroso subisce un'amputazione al di sotto del ginocchio a causa di un incidente: la sua vita cambia completamente, ma lui mantiene il suo carattere forte e fiero.
E'  un modo per raccontare che non ci sono diversità, che siamo tutti uguali: nel film tutti sanno che lui ha perso la gamba, ma non si vedrà praticamente mai: Alex è rimasto quello che era, anzi, è cresciuto, è diventato un uomo meraviglioso.

Disabili-com: Sabrina in versione mora 
Sabrina in versione mora

Quali le eventuali difficoltà incontrate e come le hai risolte?
Poche difficoltà, il mio giovane attore è stato fantastico nella sua interpretazione.

Che ci dici dei tuoi due libri, 'Figli dell'albergo' e 'Capo danno'?
I libri hanno avuto critiche interessanti e un buon riscontro da parte dei lettori.
Ho ricevuto lettere piene di affetto: scrivo per dare corpo alle mie solitudini, ai miei fantasmi, per lanciare un messaggio che appartiene alla mia sfera privatissima.
E' un modo per esorcizzare la parte più oscura di noi stessi, quella che ci fa un po' paura, quella che nel nostro quotidiano teniamo nascosta agli altri.

L'ultima stagione di 'Un medico in famiglia' è stata un successone... dipende anche dal feeling tra gli altri attori del cast?
E' un prodotto onesto dove il gruppo di lavoro è affiatato, ci vogliamo bene e si vede al di là dello schermo: il pubblico si accorge di tutto, la televisione non mente, il pubblico ti premia o ti ignora.
Io personalmente ho rispetto per tutti i miei colleghi e soprattutto per il pubblico che ci segue.
I rapporti con gli altri attori sono ottimi!
C'è grandissimo affetto e ci frequentiamo anche al di fuori dal set, e se qualcuno di noi fa qualcosa di interessante siamo fieri e felici per questa persona...

Disabili-com: Sabrina sul divano 
Sabrina sul divano

Raccontaci un po' della Sabrina privata: parlaci del tuo carattere, interessi, hobby, vita privata, sogni...
Poco da dire! Il mio lavoro è parte integrante del mio tempo libero, scrivo, leggo, vado al cinema spesso, mi piace mangiare bene, vedere gli amici, sono testarda e determinata... pensa che per questo film mi sono impegnata a finanziare i costi che la produzione non riusciva a coprire pur di farlo.

Hai conosciuto, o ti è mai capitato di relazionarti con persone o amici disabili?
Per preparare questo film ho incontrato un ragazzo disabile che mi ha aiutata a capire alcune cose che non conoscevo: il campione nazionale di basket in carrozzina, Matteo Cavagnini, che poi ho fatto incontrare con il mio giovane protagonista. Ora sono diventati amici.

Quest'anno è l'Anno Europeo delle Persone Disabili.
Disabilità e media: da spettatrice e da addetta ai lavori, credi se ne parli abbastanza e nel modo corretto?
Non se ne parla. Non solo, quasi nessuno sapeva che quest'anno era dedicato alle persone disabili. Sono felice però che il Festival di Giffoni, che quest'anno ho presentato, abbia aperto le serate di gala con questo tema!!!

Disabili-com: Sabrina Paravicini

Da giornalista ti è mai capitato di realizzare servizi su disabili che ricordi o che ti hanno colpito in qualche modo?
Ho dato molto spazio a Emergency e alle mine anti uomo (abbiamo anche vinto il premio Ilaria Alpi).
Ho anche realizzato un servizio sulla Nazionale di basket disabili: sono rimasta colpita dalla normalità della vita delle persone che vivono con un disagio come questo.
Credo che voi  capiate cosa intendo...

Cosa pensi di Disabili.com?
Complimenti per il sito e a voi soprattutto, che lo gestite in questo modo.
Ai navigatori mando un saluto affettuoso e spero che il mio film apra una finestra su un mondo che non deve essere diviso ma omogeneo.

INFO
Sito web www.sabrinaparavicini.it
E-mail info@sabrinaparavicini.it


N.B. Le foto sono state prese, per sua gentile concessione, dal sito di Sabrina

Approfondimenti

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI Nel nostro forum molti sono gli argomenti di discussione e dibattito, e senz'altro l'a...

SPESA ON LINE

SPESA ON LINE

SPESA ON LINE Una dispensa piena, senza dover uscire di casa. Senza dover prendere l'auto, affrontare il caos del...

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->