Menu

Tipografia

ESTRA
Alberto

Disabili-com: Gli Estra:Eddy Bassan, Giulio Estremo Casale, Abe Salvadori,Nicola Ghedin 
Gli Estra: da sinistra Eddy Bassan (basso), Giulio Estremo
Casale (voce, chitarra), Abe Salvadori (chitarra), Nicola Ghedin (batteria)

Uno dei gruppi emergenti del rock italiano: parliamo degli Estra, rock band trevigiana nata nel 1991, al quarto album pubblicato, e ora nuovamente sul mercato con un doppio CD live dal titolo "A conficcarsi in carne d'amore" su etichetta Mescal distribuzione Sony Music, registrato nel corso del tour dell'album "Tunnel Supermarket".
Ripercorriamo brevemente la storia della band, per quanti non avessero mai avuto a che fare con questa espressione del rock italiano.
Il disco d'esordio è del '96, e si intitola "Metamorfosi", subito accolto con entusiasmo da critica e pubblico, che li lancia a livello nazionale come una delle realtà più vive e promettenti.
Segue pochi mesi dopo, nel '97, "Alterazioni", un disco registrato in studio in presa diretta, che fotografa il suono di una live-band in cerca di nuove avventure sonore, con una sezione ritmica martellante e chitarre elettriche incisive e corrosive.
Le apparizioni in numerosi festival, l'apertura del concerto dei Cure nell'estate del '98 insieme a Marlene Kuntz, Cornershop e in particolare l'esibizione al concerto del 1° maggio a Roma, davanti a 600.000 persone, consentono di portare la loro musica dinanzi un pubblico sempre più vasto.
Che gli Estra siano diventati tra i portavoce del nuovo rock d'autore lo si capisce ulteriormente con l'uscita di "Nordest Cowboys", pubblicato nel '99: secondo molti referendum di fine anno uno degli album rock più importanti, che ospita anche una collaborazione con Vinicio Capossela. 
Nel 2000 Giulio Casale pubblica "Sullo Zero", il suo primo libro, dove le doti di scrittore riemergono con estrema delicatezza.
Il libro, poemetto in versi, è costruito attorno al concetto di nulla, di vuoto, tra richiami filosofico-spirituali e concrete esperienze quotidiane.
Il libro piace, e ne nasce un concerto-reading, che alterna le letture poetiche alle canzoni degli Estra, eseguite solo con voce e chitarra acustica.
Ne uscirà un cd, nel 2002.
Nel frattempo, nel 2001, la band propone sul mercato "Tunnel Supermarket", album che fa partire un lunghissimo tour e ancora molte partecipazioni a vari Festival, tra cui Arezzo Wave e il Tora! Tora! Festival.

Disabili-com: Estra 
Estra

Poco rock in Italia: mancano talenti, il pubblico dà poco spazio, o cos'altro?
Il rock in Italia c'è, eccome. Casomai altro è vedere quanto spazio viene concesso a questa musica dai grandi mezzi di informazione.
Chiunque avesse la curiosità di entrare in un campo sportivo durante un rock festival si renderebbe conto della quantità di persone che seguono questa musica, la amano, e dimostrano di comprenderla.
Intanto, però,  le radio e le televisioni (anche musicali) passano altro, sostenendo che è il pubblico a volere cose molto più "leggere": lo stesso pubblico che, di fatto, non è messo nella condizione di poter scegliere.
Un esempio su tutti: il Tora Tora Festival, promosso dalla Mescal (la nostra attuale casa discografica), che raccoglie una media di 15.000 persone a data...

Disabili-com: Estra

Giulio Estremo Casale, vieni definito da più parti come poeta-rock, oltre che per la ricerca poetica in ambito canzone, anche per il successo del tuo primo libro, "Sullo zero", sul quale hai costruito uno spettacolo, ed un album dallo stesso titolo.
Eccoti allora la domanda: non hai l'impressione che anche la poesia abbia poco spazio nel sistema occidentale? Perchè a tuo avviso?
C'è una certa diffidenza nei confronti del genere.
La parola "poesia" spaventa o almeno rimanda a qualcosa di impegnativo se non addirittura noioso.
La scuola ha qualche responsabilità in merito, e va detto che esiste anche una poesia del tutto astratta, puramente intelletuale, accademica, che annoia molto pure il sottoscritto.
Ma quando trovi qualcuno capace di raccontarti in pochi versi un sentimento, un dolore o un momento di meraviglia universale, beh, allora lì il dono che stai ricevendo è immenso, preziosissimo.
E' questa connessione reale alla nostra vita, alle nostre pulsioni più profonde, che dovrebbe essere sottolineata, non tanto lo stile o i riferimenti culturali.
Le emozioni sono sempre al di là della filologia, per fortuna, in poesia come in musica, come in ogni altro campo della nostra esperienza.

Disabili-com: Estra

Il rock è anche lotta e contrasto, e denuncia di certe semplificazioni: questo doppio cd esce dopo la guerra in Iraq, ma anche dopo l'11 settembre.
C'è qualche eco artistica, in questo o nei precedenti lavori? E perchè questo titolo "A conficcarsi in carne d'amore"?
Ecco, le semplificazioni non le sopporto. Ho sempre lavorato contro ogni facile slogan, perchè credo fermamente che la realtà sia enormemente più complessa e sfaccettata di quanto la si dipinga per solito.
E allora non riesco nemmeno a trincerarmi comodamente dietro a una bandiera, sia essa bianca o
tutta colorata.
Pace significa un'attitudine positiva quotidiana, un fare che non prevede il conflitto, nemmeno con chi lo pratica, nemmeno con il tuo più acerrimo avversario, sennò siamo da capo alla guerra, è evidente.
Questa tensione al perdono (che è innanzitutto personale, nei confronti dei nostri stessi errori o manchevolezze) mi interessa molto e lo puoi trovare in diverse canzoni degli Estra, specie nelle più recenti.
Il titolo dell'album vuole esprimere la durezza dei nostri tempi (a conficcarsi) e le neccesità perenne di un'armonia ritrovata (amore).

Disabili-com: Backstage Sei così semplice 
Backstage "Sei così semplice"

Parliamo di disabilità: un problema "conficcato nella carne" e nello spirito di tante persone, che però spesso riescono a superare e trovare, nonostante i momenti di pessimismo e di dolore, note di speranza e di vita, che spiazzano anche noi "normali". Cosa ne pensi?
So bene, oramai, che l'esperienza del dolore, del trauma, della malattia, è in grado molto spesso di aprire porte di percezione, degli squarci di consapevolezza, del tutto ignoti a chi non soffre particolarmente (o non ne ha coscienza).
Non mi stupisce ciò che mi dici, ho ricevuto doni bellissimi, umanità infinità, da persone cosiddette "in gravi difficoltà". Sono molto grato a tutto questo.

Disabili-com: Estra in concerto 
Estra in concerto

Hai mai avuto a che fare con persone disabili, o questo tema ha mai occupato i tuoi pensieri?
Sono stato obiettore di coscienza e ho lavorato in una struttura ospedaliera per bambini disadattati, ammalati, handicappati, rifiutati.
C'era un po' dell'infinita umanità sofferente lì dentro. Ho vissuto con loro per diversi mesi e devo dire che l'esperienza mi ha lasciato un bel segno.
C'è una canzone degli Estra (Madeleine) che parla esplicitamente di quanto ho conosciuto.

Disabili-com: Ancora immagini di repertorio da un concerto 
Ancora immagini di repertorio da un concerto

Il binomio evoluzione/sperimentazione è stato riconosciuto da pubblico e critica come prerogativa della band: quali sono i prossimi progetti?
Ci piacerebbe aprire ancora un poco la nostra ricerca all'interno della forma-canzone.
Già le nuove canzoni inserite in questo doppio live (penso a "L'angelo non previsto" e forse più ancora a "Tecnica di rilassamento") dicono qualcosa di significativo in questo senso.

Disabili-com: Giulio Casale, voce del gruppo 
Giulio Casale, voce del gruppo

Cosa pensi di trasmettere, e cosa vuoi trasmettere a chi ti ascolta? Anche per i nostri utenti di Disabili-com, cosa li inviti a cercare?
Beh, non credo di avere poi grandi "verità" da trasmettere.
Diciamo che continuo a cantare uno smarrimento costante, tipico dell'uomo di oggi, ma che non cede alla malattia e alla disperazione e, viceversa, avverte, un poco misteriosamente, un senso emergente di fiducia e di bellezza.
Un senso vitale, ripeto, vitale, nonostante lo sfacelo che ogni giorno ci viene raccontato, e così bene analizzato.
Io, in mezzo a tutto questo disordine, sento la vita, che ci cerca, cercando se stessa.
Bisognerà lasciarla entrare prima o poi, senza paura alcuna.


INFO
Il sito ufficiale degli Estra è www.estra.org/
Vi consiglio anche questo sito, nel quale potrete ascoltare alcune delle canzoni più importanti del gruppo www.kataweb.it/community/live/giulio_casale/index.html

Approfondimenti

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI

DISABILIFORUM - AMICI E INCONTRI Nel nostro forum molti sono gli argomenti di discussione e dibattito, e senz'altro l'a...

SPESA ON LINE

SPESA ON LINE

SPESA ON LINE Una dispensa piena, senza dover uscire di casa. Senza dover prendere l'auto, affrontare il caos del...

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->