Menu

Tipografia


cadiaiSviluppare l’autonomia attraverso la convivenza per superare le barriere della disabilità

Le chiavi di casa in via Mazzini 170/2 le hanno in mano loro. Si tratta di quattro adulti disabili che grazie alla Cooperativa Cadiai di Bologna possono riappropriarsi della propria indipendenza, e ricominciare così a vivere autonomamente.
Gli inquilini, tra i 22 e i 37 anni, abiteranno in questo appartamento in cui l’operatore farà loro visita unicamente nel pomeriggio, per accertarsi che tutto proceda per il meglio. Saranno responsabili della casa e della quotidianità : fare le pulizie, fare la spesa, cucinare, badare alla propria igiene personale e condividere gli spazi.

Si tratta di un progetto definito €˜A Bassa Protezione‑¬, che rappresenta un servizio innovativo nel settore della disabilità adulta, già sperimentato con successo nell’ambito psichiatrico.
E’ stato infatti dimostrato che la collaborazione di un gruppo di pari permette di sviluppare attraverso la convivenza un progressivo incremento della propria autonomia.
A differenza di altre esperienze in cui il livello di controllo da parte degli operatori era più elevato in questo caso bolognese la presenza €˜esterna‑¬ viene davvero limitata al minimo.
Gli inquilini sono infatti completamente responsabilizzati proprio dalla gestione del quotidiano, e dall’indipendenza fisica, rappresentata dal possesso delle chiavi di casa.

La cooperativa bolognese Cadiai lavora da 25 anni a progetti che riguardano la vita autonoma dei disabili, e ha ricevuto questo appartamento dal Consorzio Bonifica Renana. In collaborazione con l’Azienda USL di Bologna gestisce numerose strutture residenziali e diurne, svolgendo anche interventi a domicilio.

Una curiosità : il gruppo appartamento €˜ABS‑¬ parteciperà al Festival della Zuppa. Si tratta di un progetto europeo nato a Lille (in Francia) nel 2006, per diffondere le idee di condivisione e integrazione.
Arrivato a Bologna grazie alle associazioni promotrici Oltre.., Agorà dei mondi, Il Camaleonte, ed il Centro Sociale Villa Torchi, il festival sarà ospitalità a Corticella (una zona di Bologna) nelle giornate del 24 e 25 Aprile.

I ragazzi del gruppo appartamento €˜ABS‑¬ saranno presenti il 25 aprile con un proprio stand per offrire le loro gustose zuppe.

Per info:
http://www.cadiai.it/

In DISABILI.COM:

DOWN? AL LAVORO IN PIZZERIA E PRESTO UN ALBERGO ETICO

BENVENUTI A CASA DI IVANA, ELENA E FRANCESCA!


Ilaria Vacca

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->