Menu

Tipografia

testo visto da chi soffre di dislessiaTogliendo il 40% di ogni carattere in Helvetica, il designer Dan Britton rende l’idea delle difficoltà di lettura di un testo “incompleto”


Riuscireste a leggere speditamente e in modo sicuro un testo nel quale le lettere non sono complete in tutte le loro parti? Se volete provarci – e la cosa sarà decisamente frustrante – potete provare dando un’occhiata al testo qui a fianco.

L’idea di creare un carattere tipografico che riproducesse quello che una persona con dislessia vede quando legge, è venuta al designer Dan Britton, dislessico, come riporta il sito.

 

Per rendere l’idea, Britton ha tolto il 40% di ogni singola lettera in carattere Helvetica, rimuovendo i tratti più rappresentativi di ciascuna, ma lasciandone alcuni che la rendessero comunque leggibile. “Non puoi scorrere il testo: devi fermarti su ogni singola lettera, poi metterle insieme a formare le parole, e poi i paragrafi. Tutto il processo di lettura diventa dieci volte più lento, in modo simile a quello della lettura di una persona dislessica, questo per ricreare la frustrazione della lettura”, ha detto il designer.


L’idea è poi sfociata in un progetto, nato per contribuire a far conoscere il più possibile le difficoltà di una persona con dislessia. Britton ha dunque contattato l’Associazione Inglese per la Dislessia, e dopo aver appurato che i loro materiali informativi per i “non dislessici” non erano affatto efficaci nel veicolare queste informazioni, ha deciso di creare una serie di poster in 3D usando il carattere da lui inventato, e mettendo nella parte retrostante un foglio con le parti mancanti delle lettere, in un colore differente. Le grafiche sono state utilizzate per promuovere una mostra sulla dislessia.

poster 3D dislessia
Rispetto alle sue difficoltà di lettura, Brixton ha riferito di avere problemi soprattutto con i font serif (quelli con le “grazie”, ovvero piccoli allungamenti ortogonali, ndr), motivo per il quale evita di leggere i quotidiani. Mentre invece, font più larghi e con curve maggiori, come il Comic Sans, per lui sono più semplici.

 

In disabili.com:


In libreria la favola di Biancaneve per i bambini con difficoltà di lettura

Ragazzi e dislessia: lo sapevi che Einstein e Tom Cruise...

Redazione