Menu

Tipografia

pragaTema della mostra, il contatto tra Umano e Divino

€˜La creazione di Adamo‑¬, l’affresco conservato nella Cappella Sistina, è eloquente: da sempre, nella storia, il tema del contatto tra uomo ed entità sacra è una fucina di creatività per gli artisti. E si chiama proprio €˜Umano Divino‑¬ il progetto di esposizione che, fino al 31 gennaio 2009, è accolto nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura a Praga.
Una mostra dove il contatto ha un valore fondamentale: le opere esposte, infatti, provengono dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, unico nel suo genere in Italia ed esempio internazionale nell’educazione artistica per minorati alla vista. Un allestimento particolarmente voluto da Fabio Pigliapoco, Ambasciatore d’Italia nella €˜città d’oro‑¬, che ha definito questa iniziativa come l’evento dell’anno a Praga.


Un’occasione per esplorare le diverse interpretazioni che gli artisti di varie epoche hanno dato al tema della relazione tra uomo e divinità : un rapporto espresso attraverso l’armonia delle proporzioni, in alcuni casi; in altri, mediante il tema del dolore umano inserito nel disegno divino di redenzione. Un contatto dove l’incomprensibile spesso prevalica la ragione, con effetti che sfociano anche nell’estasi, altro tema affrontato dagli artisti.
Diverse interpretazioni da scoprire attraverso oltre venti sculture, tra originali e riproduzioni del Museo Omero; non mancano, poi, le opere dell’artista non vedente Felice Tagliaferri. Mani che diventano occhi; e le emozioni suscitate dalle opere si ampliano. Ad offrirne un esempio è il Satiro Danzante di Mazara del Vallo: una copia rivisitata per offrire chiavi di lettura differenti.


In tema di riproduzioni, grande lavoro è stato fatto anche con €˜La Crocifissione di Ancona‑¬ di Tiziano, realizzata a rilievo su stampa fotografica in resina trasparente, con una tecnica avanzata del Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre. Un percorso nell’arte accompagnato da ausili didattici audio e Braille; €˜Umano Divino‑¬, però, non è una mostra pensata esclusivamente per i non vedenti: l’evento, infatti, è promosso anche nelle scuole e nelle accademie come opportunità €˜per tutti‑¬.
Una buona idea, dunque, per organizzare le prossime ferie, visto che i ponti invernali si avvicinano.

INFO:
Il sito del Museo Omero

Altri articoli sui musei tattili:
ARTE VICINA, ANZI, A PORTATA DI MANO

AL MUSEO E' VIETATO NON TOCCARE

AVVICINARSI ALL'ARTE ATTRAVERSO LE MANI

Ne parliamo nel Forum

[Roberto Bonaldi]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->