Menu

Tipografia
trovo amiciSuperare la diversità giocando è quanto di meglio si possa chiedere

L'associazione onlus Amici Insieme ha realizzato, grazie al finanziamento del centro Servizi per il volontariato di Bologna - Volato, il gioco da tavola "Trovo Amici", un gioco tutto particolare in cui chi vi partecipa trova come ostacoli una barriera architettonica, un parcheggio occupato, un gradino davanti all'ingresso del cinema, ma anche un lavoro introvabile, un atteggiamento di chiusura verso gli altri che può caratterizzare chi vive una disabilità , ma anche chi non la vive.

"Trovo Amici" è un cosiddetto gioco di società ed è perfetto dunque per perseguire le finalità che si leggono nel libretto delle istruzioni, ovvero di avvicinare le persone, favorire la conoscenza e l'amicizia fra tutti, vincendo qualsiasi reticenza generata dalla diversità . Vero e proprio gioco da tavola, con tanto di dadi e imprevisti, il gioco mette chi vi partecipa nella condizione di dover organizzare una gita, un'uscita, una festa, una passeggiata con una persona disabile. Lo scopo è quello di riuscirci, senza saltare giri ed evitando di restare impediti a causa delle difficoltà che si presentano. Rivolto per lo più a giovani e adolescenti, con e senza disabilità , ma usabile da una fascia di età compresa tra i 6 e i 99 anni, il gioco vuole essere dunque un vero e proprio momento di divertimento "costruttivo".

Il gioco è stato realizzato dalla mente creativa di Alessandro Casadio, 53enne fumettista di Imola che dal 2006 collabora con l'associazione Amici Insieme. Poliomelitico fin dalla nascita, Casadio usa le mani, la testa e la fantasia su una serie di calendari i cui protagonisti sono supereroi disabili: paraplegici, non vedenti, persone con sindrome di down diventano qualcosa in più grazie a superpoteri. Dal 2007, poi, si è concentrato sul personaggio di Sitgirl, una ragazza disabile, dolce ed impulsiva, la cui carrozzina ha acquisito superpoteri, tra cui quello di volare, in seguito ad una esplosione nucleare. Quest'anno invece si è dedicato, con tutta la sua creatività , alla realizzazione del gioco.

Distribuito fino ad ora tra Sondrio e Frosinone, il gioco è un vero e proprio approccio alla realtà , a prescindere dall'età dei partecipanti, è un gioco ma anche un'iniziativa per abbattere paure e pregiudizi.


INFO:

http://www.volabo.it
http://www.fumodicasa.net
http://www.myspace.com/amicinsieme


IN DISABILI.COM:

COMPAGNIA, GIOCO, ARTE‑¬¦ "A RUOTA LIBERA"

IL GIOCO CHE FA BENE AGLI AFASICI




Alessandra Babetto