Menu

Tipografia


Numerosi sono i cani addestrati per persone disabili nel mondo, ma al momento in Italia l’unico cane riconosciuto e tutelato da una Legge dello Stato è il cane guida per persone disabili visive

Quando parliamo di persona con disabilità e cane che lo assiste, pensiamo automaticamente al cane guida per le persone cieche. In realtà esistono anche cani da assistenza per persone disabili non necessariamente cieche o ipovedenti, ma che abbiano disabilità di altro tipo. Sono cani addestrati allo scopo e che, ad esempio, ci aiutano a muoverci in casa aprendo per noi porte, accendendo e spegnendo luci, aiutandoci a vestirci.

Ma mentre il cane guida per persone disabili visive è riconosciuto e tutelato da una Legge dello Stato (dal 1974), in Italia tutti gli altri cani addestrati per varie disabilità ne sono privi. In Italia, attualmente, chi è accompagnato da un cane guida, grazie alla legge n.37/74, può accedere in ogni luogo aperto al pubblico: questa cosa non è garantita, invece, a chi sia accompagnato da un cane da assistenza, che pure è addestrato allo scopo di assistere e coaudiuvare la persona, ma non è specificamente un cane guida per persone con disabilità visive.

Per aprire un dialogo sul tema con vari esperti del settore, e portare l’attenzione su un tema che richiede una Legge quanto prima, Blindsight Project  organizza e promuove il convegno “Il cane da assistenza per persone disabili: i vantaggi e l’urgenza di una legge”, che si terrà a Roma il 7 giugno prossimo, presso la Sala A. Fredda in via Buonarroti 12 dalle ore 9:30 alle 15:30. Il convegno è accessibile a tutti, in quanto è’ garantita l’accessibilità, sia alle persone sorde con respeaking (sottotitolazione in tempo reale) a cura di Artis Project, sia alle persone con disabilità motorie dall’ingresso alla sala, che è al primo piano ma servito da un ascensore.

PROGRAMMA
Intervengono dalle 9:30 alle 13:00:
UICI (presidente M. Barbuto ed E. Ferroni)
FISH (presidente V. Falabella)
FAND (segreteria presidenza A. Boetani)
AIECI (presidente A. Chiarcos)
SCUOLA CANI GUIDA SCANDICCI (A. Vestri)
Centro di Referenza Nazionale per gli Interventi assistiti con gli animali, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (Dr L. Contalbrigo)
ANUCSS (presidente S. Gasparri e resp. tecnico C. De Cato)
PUPPY WALKER (presidente P. Boaretto e D. Salmaso)
AVV. F.G. ZANARDELLI
BLINDSIGHT PROJECT (presidenza L. Raffaeli e S. Zanella)
Dalle 14:00 alle 15:30
DIBATTITO E APPROFONDIMENTI CON I PARTECIPANTI

Per info:
info@blindsight.eu
caneguida@blindsight.eu.

Su questo argomento, leggi anche:


Le 10 cose da fare (e non fare) in presenza di un cane guida per ciechi
Nuove detrazioni per cane guida


Per approfondire:
Le leggi che tutelano i cani guida:
Legge 14 febbraio 1974, n. 37, integrata e modificata dallaLegge 25 agosto 1988, n.376   e dallaLegge 8 febbraio 2006, n. 60

Redazione