Menu

Tipografia

volo pegaso locandina concorsoIl tema della settima edizione è “Vivere per raccontare. Raccontare per vivere”. Scegli la modalità di espressione che vuoi e invia la tua opera entro il 3 novembre 2014.

Anche quest’anno il centro nazionale malattie rare promuove il bando per la partecipazione del concorso: “Il Volo di Pègaso” per raccontare le malattie rare, giunto alla sua settima edizione. Il concorso è aperto a chiunque voglia mettersi in gioco facendo emergere ciò che queste patologie possono suscitare nell’ io più profondo e trasmetterlo attraverso la propria opera.


Il tema scelto è: “Vivere per raccontare. Raccontare per vivere”. In particolare i partecipanti dovranno - attraverso parole, immagini, colori, suoni - esprimere le proprie considerazioni riguardo le malattie rare e soprattutto cercare di trasmettere sensazioni ed esperienze rispetto a queste patologie. L’arte è sicuramente il mezzo migliore per riuscire a liberare quello che più profondo si nasconde dentro di noi, l’uomo se ne serve per parlare di sé e per mostrare ciò che è meno visibile.


Non a caso il tema scelto in questa edizione é ispirato a Gabriel García Márquez, soprannominato Gabo, scrittore, giornalista e saggista colombiano, Premio Nobel per la letteratura nel 1982 che in seguito ad una malattia che lo colpì dichiarò che questa fu uno stimolo per tornare a scrivere dopo un periodo di silenzio.

La settima edizione del concorso presenta novità strutturali interessanti per soddisfare e stimolare la creatività e la fantasia di qualsiasi autore. Quest’anno infatti le sezioni sono sei:

Narrativa: un testo inedito reale o immaginario, in lingua italiana inglese.
Poesia: non superiore ai 45 versi
Disegno: di cm 70 X cm 100
Pittura: di cm 100 X cm 150
Fotografia: formato minimo cm 15 X cm 20
Scultura: in questo caso oltre all’opera è richiesta la foto della stessa in formato digitale da inviare tramite mail.

Nella partecipazione non ci sono vincoli di nazionalità ed età. Gli iscritti dovranno scegliere solamente una sezione alla quale dedicarsi, rispettando le condizioni sopra citate e dando libero sfogo alla propria emotività esprimendo desiderio, gioia, sogno, pazienza, timore, incertezza, sofferenza, e tanti altri sentimenti che mostrino le malattie rare come esperienza di vita in ogni sfumatura, attraverso le tecniche che si vuole.

Le opere saranno valutate da una giuria composta da critici, esponenti del mondo letterario, artistico e scientifico che sceglieranno i più meritevoli. I lavori selezionati verranno pubblicati in un libro a cura dell’Istituto Superiore di Sanità e verrà realizzata una mostra dedicate alle arti visive.


La scheda di partecipazione si trova sul sito www.iss.it/pega



PER INFO:

www.iss.it

 

IN DISABILI.COM:

CAUTO OTTIMISMO DALLE RICERCHE SULLA SCLERODERMIA

 

 

Redazione


 

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->