Menu

Tipografia
il cammino di marcellaDiscutiamo di sfaccettature sempre diverse con persone che hanno esperienza diretta di handicap

Mentre cambiano le stagioni e la stagione intorno a lei si mostra in tutti i suoi colori e la sua varietà , prosegue senza sosta il cammino di Anna Rastello, mamma di una ragazza disabile diretta a Lourdes a piedi per conoscere, promuovere e mettere in rete le associazioni che si occupano di sport e tempo libero per i disabili. Entriamo con lei nell'ultimo mese di cammino e continuiamo a seguire il suo percorso.

Il Cammino procede, ma spesso ci manca il collegamento per poterlo raccontare: viaggio con alcuni chilogrammi di "tecnologia" che appesantiscono il mio zaino, ma alle volte la sera sono in paesi dove la linea è una chimera e la chiavetta Internet Orange (naturalmente francese) funziona a singhiozzo facendomi perdere ore di sonno e non permettendomi di stare al passo con le e-mail per gli amici che seguono questo percorso.
Però i risultati che stiamo ottenendo sono assolutamente soddisfacenti e il nostro progetto prende forma di giorno in giorno.
Abbiamo iniziato a parlare con le Amministrazioni Pubbliche scoprendo che forse la Francia, pur con la sua idea di Uguaglianza e Fraternità non è troppo avanti rispetto all'Italia, anzi alle volte siamo orgogliosi di quanto nei nostri comuni viene fatto per rendere meno complicata la vita dei propri cittadini.
In alcuni comuni ci hanno detto candidamente che non hanno messo in atto nulla per abbattere barriere e che nessuna associazione opera sul loro territorio.

Peraltro abbiamo conosciuto l'esperienza di Monpellier, città dal cuore antico e romantico, ma che sta crescendo a dismisura e a una velocità che ci è sembrata incredibile, ma tenendo conto delle esigenze dei portatori d'handicap, grazie al lavoro di un comitato di associazioni che operano nel mondo della disabilità .

Abbiamo conosciuto diverse esperienze belle che hanno arricchito il nostro viaggio di contenuti che riguardano la disabilità : scopriamo atteggiamenti, approfondiamo idee, discutiamo di sfaccettature sempre diverse con persone che hanno esperienza diretta di handicap, ma anche con rappresentanti di associazioni e della Pubblica Amministrazione.
Ciò che dà sapore al nostro Cammino sono gli incontri: persone sempre diverse, accoglienti, con storie sempre diverse da raccontare, che ci fanno maturare anche nuove idee che cercheremo poi di raccontare per contaminare un po' il mondo in cui viviamo.

La barriera più pesante da abbattere è quella della mentalità che vuole dividere una "normalità " omologata da una "diversità ", quando invece la domanda da farci ad ogni incontro è: "qual è la normalità ? Ma esiste una normalità ?" Ogni persona è diversa dall'altra e ha diritto di vivere con pienezza la sua vita secondo le sue capacità e le sue possibilità .
Discorso complesso, che apre visioni diverse del mondo e che ci porta a "camminare" ogni giorno su percorsi diversi; pertanto il nostro Cammino sta diventando un po' la metafora della vita.

Il territorio che percorriamo varia di tappa in tappa, ogni giorno è nuovo e si offre al nostro sguardo sotto mille sfaccettature: macchia mediterranea, gariga, coltivazioni di alberi da frutta che il caldo di questi giorni, siamo arrivati a sfiorare i 35°, si presentano ormai tutti fioriti.
E da oggi si iniziano nuovamente le salite su montagne non alte, ma rocciose, forti, imponenti.
E incomincia l'ultimo mese del Cammino che ci vedrà ancora più attivi nell'incontro con gli Amministratori e le Associazioni per conoscere ancora meglio la situazione francese.
Ma ‑¬¦ ve lo racconteremo nelle prossime puntate!

Anna



PER APPROFONDIRE:

http://www.camminodimarcella.movimentolento.it

IL CAMMINO DI MARCELLA: 2 MILIONI DI PASSI PER LIBERARE LA DISABILITA' DALL'HANDICAP

IL CAMMINO DI MARCELLA: LE PRIME 11 TAPPE E LA PARTENZA EFFETTIVA

IL CAMMINO DI MARCELLA SALUTA L'ITALIA E ARRIVA IN FRANCIA

IL CAMMINO DI MARCELLA: IN FRANCIA IN MEZZO ALLA NATURA

IL CAMMINO DI MARCELLA E LA REALTA' DEI DISABILI IN FRANCIA




Redazione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->