Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Il progetto di Skylab Studios consentirà a tutti i pellegrini di percorrere i luoghi della vita del santo in maniera smart e virtuale

Tra le molteplici possibilità di visitare e  scoprire luoghi, si sta imponendo recentemente una nuova forma: quella del turismo religioso, con la promozione di percorsi – spesso a piedi, nella formula di cammini - che coniugano l’aspetto spirituale a quello, appunto, turistico.

In presenza di una disabilità, tuttavia, la limitata accessibilità (sia fisica che sensoriale) a determinati luoghi può limitare i piaceri e le scoperte di questo genere di viaggio. Tra le iniziative che ci sembrano interessanti in questo settore, segnaliamo quindi un nuovo progetto di turismo religioso, più accessibile e smart. Si tratta del Cammino di Francesco, inaugurato il 23 settembre scorso: un piano innovativo che permette alle persone con disabilità (e non solo) di percorrere, attraverso un click, i luoghi dell'itinerario della Valle Santa, grazie a servizi multimediali on demand.
L'idea nasce da Skylab Studios di Tarquinia, che grazie ad un fondo europeo di 200mila euro messi a disposizione della Regione Lazio, ha realizzato il virtual tour immersivo.

IL CAMMINO ACCESSIBILE – Si tratta, nella prima fase del progetto, di un percorso virtuale, allestito nel Museo civico di Rieti, che si addentra simbolicamente nei 9 comuni che fanno parte del Cammino di Francesco - Rieti, Contigliano, Greccio, Colli sul Velino, Labro, Rivodutri, Poggio Bustone, Cantalice, Morro Reatino. A partire da dicembre, il percorso fisico che attraversa i luoghi delle vita di San Francesco sarà correlato da una segnaletica turistica interattiva che sfrutterà le nuove tecnologie multimediali come la web app in cloud, alla quale è possibile accedere tramite Qr Code o Chip Nfc per usufruire di tutte informazioni che non sono presenti nel cartello.
Afferma così Leonardo Tosoni,  art director di Skylab Studios che ha curato l'iniziativa:“Il percorso religioso è  accessibile [...] soprattutto per le persone con disabilità, grazie a una videoguida in LIS, con un video in cui un'insegnante in lingua dei segni tradurrà ogni cosa, e a una audioguida utile ai non vedenti; nel cartello sarà presente anche una scritta in Braille e i visitatori potranno accedere a virtual tour specifici pensati sia per promuovere il territorio che per rappresentare luoghi difficilmente accessibili”.
 
REALTÀ  AUMENTATA, VIDEO E FUMETTI – Numerose le innovazioni tecnologiche messe in campo all'interno dello show room museale di Rieti, come la realtà aumentata applicata al percorso dedicato ai bambini, con un uno speciale San Francesco a fumetti, realizzato da Silvia Amantini, che prenderà vita per raccontare la sua storia città per città in un ideale viaggio multimediale. A far scoprire il territorio, anche una serie di miniclip realizzate dal regista Mauro Sciambi e una galleria fotografica scattata dal creativo Tiziano Crescia.

COLONNA SONORA E PODCAST- Il cammino avrà anche una colonna sonora esclusiva, composta ed eseguita dal jazzista Marco Guidolotti, autore con Felice Tazzini di 8 canzoni, una per ogni Comune. Nella tappa di Rieti il visitatore potrà ascoltare, in un podcast, il professore Vittorio Maria DeBonis, critico d'arte, prestare la voce a San Francesco, raccontando particolari di vita del santo.
La colonna sonora del viaggio sarà presto scaricabile dai principali servizi musicali ondemand come Spotify e Apple Music.

DATE E ORARI DI VISITA - Sarà possibile percorrere il viaggio virtuale presso il Museo civico di Rieti, dal 24 settembre al 22 novembre nei seguenti orari:
-  Mercoledì e Giovedì dalle ore 09.30 fino alle ore 13.30
- Venerdì e Sabato dalle ore 09.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30.


Potrebbe interessarti anche:

Paestum in realtà aumentata per i visitatori con disabilità grazie a una app

Realtà virtuale, guanti robotici, stampa 3d e dispositivi wearable: le novità tecnologiche per la disabilità


Redazione

Photo by Henry Xu on Unsplash