Menù

CATALOGO ALL MOBILITY
wc disabili
stannah montascale per disabili
giochi bambini disabili

Typografia


Non servono grandi azioni per agevolare il nostro prossimo con disabilità. Ad esempio, mettendo al guinzaglio Fido

Probabimente per tutti i possessori di un cane l'idea di poter passeggiare liberamente per strada, o al parco, con il proprio amico a quattro zampe che trotterella diligentemente al proprio fianco senza aver bisogno di guinzaglio sembra fantastica.

Ciò che può sfuggire è che, pur avendo un cane estremamente ben educato e apparentemente composto per strada, lasciando il proprio animale libero e sprovvisto di guinzaglio si può arrecare qualche danno, non solo al proprio stesso cane, che può essere in pericolo, ma anche alle altre persone che si incrociano, tra cui quelle che, a causa di disabilità, utilizzano animali da assistenza, cani guida, hearing dogs e cani da accompagnamento.  

Ricordiamo che sono molte le mansioni che i cani possono svolgere per assere d'aiuto ai propri padroni con disabilità, partendo dai più conosciuti cani guida che accompagnano persone cieche o ipovedenti, fino ai cani da accompagnamento, che svolgono funzioni come aprire la porta o portare oggetti ai propri padroni soggetti a disabilità motorie.
Non va mai dimenticato quindi che durante le passeggiate con i propri padroni questi cani stanno lavorando, e che, pur essendo molto ben addestrati, sono pur sempre animali e tendono a reagire d'istinto, soprattutto se provocati.
Il nostro cane, se lasciato libero, può andare ad annusare, ringhiare o giocare con un cane da accompagnamento o un cane guida “in servizio” provocando disagio e pericolo ai soggetti interessati. Sarebbe quindi utile che tutti noi pensassimo anche a quest'eventualità quando usciamo da casa con il nostro amico a quattro zampe. Per fare del bene al prossimo, agli altri cani che incontriamo per strada e per tenere al sicuro dai pericoli della strada il nostro cane basta un semplice gesto, far indossare il guinzaglio al nostro cane.Volantino creato dalla Blindsight Project Onlus allo scopo di informare dell'obbligo di far indossare il guinzaglio al proprio cCani

Tra l'altro forse non tutti sanno che nel Luglio 2016 è stata approvata un'ordinanza che obbliga tutti i proprietari di un cane ad utilizzare sempre il guinzaglio non più lungo di mt 1,50 per condurre il proprio animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti, fatte salve le aree per cani individuate dai comuni.  

La ONLUS Blindsight Project, per sensibilizzare il pubblico e tutti i proprietari di cani a rispettare la normativa, in particolare facendo notare come tutti possiamo aiutare il prossimo con piccoli gesti quotidiani, utilizzando anche accortezze minime che possono risultare molto importanti per il prossimo, ha lanciato una campagna in merito, invitando a scaricare e attaccare in giardini e luoghi pubblici il volantino realizzato ad hoc.



Per info:
http://www.blindsight.eu/

 

In disabili.com

Cani guida, hearing dogs e cani da assistenza: quando Fido è un compagno per la disabilità

Tra i cani da utilita’, ci sono anche gli hearing dog per ipoacusici e sordi


Chiara Bullo