Menu

Tipografia

formula-1Non poter prenotare un posto per assistere al gp è certamente una limitazione delle libertà della persona disabile


Federica ha 32 anni e una passione per le auto e in particolare per la Formula 1. Pare però che la sua carrozzella sia davvero un problema: per accedere al GP  l’unico modo è presentarsi all’alba per accaparrarsi un posto non prenotabile.
Il personale dell’Autodromo di Monza le ha fornito tutte le informazioni necessarie, ma sicuramente non una soluzione accettabile.
Pubblichiamo di seguito la lettera che Federica ci ha inviato e che vuole condividere con tutti voi.

   
Buongiorno, sono una ragazza disabile al 100% motoria e domenica avrei tanto voluto andare a vedere a Monza la corsa della Ferrari coi miei genitori, non essendoci mai stata.
Mi sono informata anticipatamente richiedendo informazioni attraverso il sito ufficiale monzanet.it e mi han detto dell'esistenza di una tribuna disabili, purtroppo non prenotabile. Quindi avrei dovuto presentarmi alle 8 del mattino...io però non ce la faccio purtroppo fisicamente a stare tutte queste ore e poi abito in provincia di Torino e avrei dovuto partire alle 4 del mattino, in più il posto disabili non è assicurato....com'è possibile tutto ciò?? Non ha proprio senso ed è disumano per chi già soffre normalmente, come me!!!!!! Ho anche provato a scrivere alla Ferrari ma non si sono neanche degnati di una risposta...non ho davvero parole...ma è possibile che noi disabili, dobbiamo sempre lottare su tutto,anche sulle piccole felicità che potremmo avere... ed essere sempre emarginati?? Diamo così fastidio?? Io non credo proprio...o per lo  meno me lo auguro...c'è per caso qualche altra possibilità per il prossimo anno?? a chi potrei rivolgermi?? 
grazie della vostra gentile attenzione cordiali saluti
Federica Balonieri


Pubblichiamo di seguito la risposta che Enrico Ferrari, direttore dell'Autodromo Nazionale di Monza, ha fornito alla Redazione in seguito alla comunicazione della pubblicazione della lettera di denuncia.

All’interno dell’Autodromo di Monza esistono due tribune riservate alle persone diversamente abili, strutturate per ospitare una carrozzina più un accompagnatore, per complessivi posti 212.
Una tribuna si trova alla curva Ascari ed è gestita dalla Associazione Amici dell’Autodromo con posti riservati, le richieste devono essere fatte molto tempo prima rispetto alla data del Gran Premio.
L’altra tribuna gestita da noi direttamente si trova presso la tribuna Vedano (posti 112), all’uscita della Curva Parabolica, su questa tribuna può accedere il portatore di handicap gratuitamente e l’accompagnatore pagando il biglietto di ingresso €˜prato‑¬. Alle spalle di questa tribuna vi sono servizi igienici dedicati e un parcheggio riservato.
Effettivamente non è prenotabile, ma in tutti questi anni non abbiamo mai avuto problemi di capienza.

Detto questo, telefonicamente noi ci sentiamo in dovere di informare gli utenti di questo settore che la tribuna non è prenotabile e comunque di venire per tempo la domenica del Gran Premio per evitare le difficoltà di traffico veicolare.
La città di Monza viene chiusa al traffico, gli spettatori lasciano le proprie vetture in parcheggi predisposti dal Comune nelle periferie e raggiungono il circuito con un servizio di shuttle, mentre le vetture con il contrassegno di disabile possono raggiungere il circuito e parcheggiare nell'area adibita dietro la tribuna Vedano a loro riservata.

Precisiamo inoltre che l’Autodromo di Monza organizza ogni fine settimana manifestazioni sportive di ottimo livello, ma per questi eventi purtroppo abbiamo pochissime telefonate e richieste da parte di portatori di handicap‑¬¦. peccato perché per la maggior parte di questi eventi è persino consentito l’accesso al paddock dove è possibile vedere sia le vetture che i piloti da vicino!
 
Grazie e cordiali saluti
Autodromo Nazionale Monza
Il Direttore
Enrico Ferrari




[Redazione]