Menu

Tipografia

La Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità prevede anche iniziative come queste
convenzione_onu
L’Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali, ha dato il via a due progetti dedicati ai disabili e mirati a favorire la loro inclusione sociale attraverso la formazione e il lavoro.

La Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità del 2007 è il perno su cui ruotano le finalità dei due progetti. Infatti, oltre a rinnovare il principio della dignità come essere umano, riconosce il contesto culturale e sociale come un diritto da vivere senza discriminazioni e con pari opportunità .

Per questo il progetto €˜Il computer in un batter d’occhi‑¬ promuove la formazione post scolastica finalizzata all’inserimento lavorativo e quindi all’acquisizione di una maggior autonomia. A tal scopo UNITALSI ha destinato a 45 giovani tra i 17 e i 35 anni, con diploma di scuola dell’obbligo e aderenti al progetto, alcuni prodotti informatici commercializzati da A.I.D.A srl e adattati da un ingegnere disabile.
L’iniziativa ha come finalità accrescere la formazione personale dei disabili partecipanti ma anche per sviluppare la loro capacità di comunicazione e quindi di relazione con gli altri.

€˜I luoghi della disabilità in un click‑¬ si fonda, invece, sul principio di tutela e €˜..sicurezza delle persone con disabilità in situazione di rischio, incluse le situazioni di conflitto armato, le emergenze umanitarie e le catastrofi naturali‑¬. Il progetto offre infatti la possibilità ai soci dell’associazione di entrare a far parte di una banca dati informatica utile nella gestione delle emergenze in cui i non autosufficienti potrebbero trovarsi, facilitando così interventi ed eventuali piani di evacuazione. L’inserimento dei dati, inoltre, è utile per ampliare la comunicazione e la socializzazione tra disabili ed enti pubblici nel settore lavorativo.

Entrambi i progetti sono stati attivati il 17 luglio scorso, finanziati dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, coinvolgendo 60 soci, disabili e non, della fascia d’età prevista e con una conoscenza informatica di base.

Le due realizzazioni mettono in pratica la €˜teoria‑¬ della Convenzione ONU: essere disabili significa avere il diritto di avere una vita dignitosa.


Per info:

UNITALSI


CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA’


In DISABILI.COM:

UNA FONDAZIONE PER L’AUTONOMIA DEI DISABILI INTELLETTIVI

Maheba Dacome