Menu

Tipografia
sagome di ragazzi uniti da una sciarpa bluL'obiettivo è, tramite il passa parola, portare le celebrità dello star system a indossare una sciarpa blu in questa settimana, come simbolo dell'iniziativa

La solidarietà , si sa, è contagiosa. E proprio su questo principio si basa una singolare iniziativa messa in piedi da tre studenti canadesi, per promuovere una maggiore sensibilizzazione sull'autismo.

L'iniziativa si chiama "six degree project"- dalla teoria secondo la quale tra persone che non si conoscono esisterebbero solo sei gradi di separazione, amplificando il concetto di "amico di amico". L'idea è quindi semplice, ma altamente ambiziosa. L'obiettivo dichiarato dei tre studenti della  Northern Secondary School è quello di arrivare sempre più in alto, convincendo attraverso il passa parola le celebrità dello star system a indossare, nell'ultima di febbraio, una sciarpa blu come simbolo di un impegno a una maggiore consapevolezza e conoscenza dell'autismo e delle persone che ne soffrono. Portare quindi la tv, la gente, i media a parlarne, per far conoscere.

Come succede in questi tempi in cui i social network dimostrano tutte le loro potenzialità nell'organizzazione di eventi collettivi (vedi i molteplici flash mob o il recentissimo One Billion Rising, ballo collettivo mondiale contro la violenza sulle donne), i ragazzi puntano sulla viralità dell'iniziativa, su un passaparola che sia da cassa di risonanza.

I ragazzi, lo abbiamo capito, puntano in alto, con l'obiettivo di coinvolgere star come l'attrice Whoopi Goldberg, il cantante idolo dei teenagers Justin Bieber, l'attore Jimmy Fallon, l'attrice e presentatrice Ellen DeGeneres, l'attore Brad Pitt. I risultati non tardano ad arrivare, come dimostra l'adesione del gruppo Neon Trees, che ha accettato di indossare la sciarpa il 12 febbraio nello show del mattino 'Live with Kelly and Michael', e del cantante Michael Bublè.

Ma come mai questa iniziativa? L'idea è nata da tre sedicenni che hanno voluto creare questo progetto in onore della loro compagna di scuola Carly Fleischmann, autistica, che comunica attraverso un computer. Il progetto di arrivare a coinvolgere gente dello star system è nato quindi per gioco, quando nella prima lista stilata, Carly aveva espresso il desiderio di coinvolgere Brad Pitt. Come fare, dunque ad avvicinare un divo di questa portata? Ecco l'inizio di questa macchina che punta tutto sul passa parola, sull'essere amico di amico di. I ragazzi hanno avuto il supporto della società di marketing del papà di Carly, è nato un sito web dove è possibile acquistare le sciarpe blu per 20 dollari,e  soprattutto condividere l'iniziativa. Il progetto è affiliato ad 'Autism Speaks Canada'.

Qui sotto, il loro video di presentazione (in inglese)




PER INFO:

http://thesixdegreeproject.com/
La pagina facebook del progetto
 

IN DISABILI.COM


BAMBINI E AUTISMO: "ENTRARE" IN GIOCO PER APPRENDERE

HO UN COMPAGNO MOLTO SPECIALE: L'AUTISMO VISTO DAI BAMBINI



Redazione



Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->