Menu

Tipografia
anida logoDopo il primo round: Anida vs Regione 1-0

Nel maggio 2008 l'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli varava il progetto "ABILITÀndo" con cui offriva 50 borse lavoro per l'inclusione sociale e l'inserimento lavorativo di soggetti disabili disoccupati/inoccupati, interamente finanziato dalla Regione Campania per un importo peri a 408.000,00 €š¬.
Da tre mesi però i diversamente abili avviati a questa pseudo-formazione non percepiscono l'assegno mensile previsto di 400,00 €š¬.
Nonostante l'assenza di fondi per questo primo progetto, tra il dicembre 2008 e il gennaio 2009, l'amministrazione campana varava un altro progetto, denominato "Insieme", per l'assegnazione di 200 borse di lavoro per la realizzazione di esperienze lavorative per disabili, per un importo di 1.200.000,00 €š¬. La cifra sarebbe stata prelevata questa volta però dal Fondo Regionale dei Disabili, previsto dalla legge 68/99.
Puntualmente, per evitare un nuovo spreco di risorse economiche, il 2 febbraio 2009 a mezzo stampa, l'A.N.I.D.A. ribadiva l'irregolarità di tale bando.

Dopo alcuni giorni, l'associazione veniva convocata dal Dirigente del Settore Mercato del Lavoro della Regione Campania ma l'incontro non produceva gli effetti sperati dall'A.N.I.D.A., in quanto le posizioni restavano del tutto contrapposte.
Col passare dei mesi, viste le più disparate notizie diffusesi tra i diversamente abili, l'A.N.I.D.A. ha chiesto ufficialmente se fosse stata già intrapresa alcuna fase operativa dello stesso progetto o di altra iniziativa ad esso collegata. Purtroppo nessun chiarimento è stato mai prodotto e sull'intera faccenda è caduto un "eloquente" silenzio.
Avendo raccolto voci di un imminente provvedimento di attivazione del bando, ed in considerazione dei precedenti progetti rivelatisi delle 'fregature', non essendo la prima volta che si ritrova in situazioni simili, l'A.N.I.D.A. ha deciso di passare, per adesso, ad una forma di protesta democraticamente più forte, un sit-in davanti alla Sede della Giunta Regionale!
Lo scorso 19 novembre, dopo oltre quattro ore di presidio, l'A.N.I.D.A. smobilitava avendo portato a casa una convocazione a colloquio da parte degli uffici dell'Ormel (Settore Osservatorio Regionale del Mercato Lavoro, Emigrazione ed Immigrazione) per il 25 novembre.

In occasione dell'incontro l'Associazione di Piazza Cavour, anche questa volta, non ha perso occasione per sottolineare la necessità che nell'elaborazione di ogni progetto si preveda il coinvolgimento diretto del mondo delle imprese, partendo sempre dalla diagnosi funzionale strumento indispensabile a rendere ogni diversamente abile produttivo e completamente integrato nel mondo del lavoro.
"La graduatoria è in pubblicazione e le 200 borse previste dal progetto "Insieme" sono quasi raddoppiate", questo è quanto ha dichiarato il dirigente del Osservatorio del Mercato del Lavoro della Regione Campania Dottor Antonio Poziello, che ha aggiunto che "con "Insieme" il fondo Regionale previsto dalla Legge 68/99 relativamente all'anno 2008 è stato azzerato" e che sarà sua premura comunicare, entro le prime due decadi del prossimo gennaio, l'ammontare ufficiale di quello riguardante il 2009 per poter realizzare sin da subito nuove iniziative.

Nel frattempo l'organizzazione presieduta da Giuseppe Sannino resta in attesa di ricevere una convocazione dal Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, per entrare in maniera approfondita nel merito della questione.


INFO:

A.N.I.D.A.
Piazza Cavour 38
80137 - Napoli
E-mail: anidaweb@libero.it
http://www.anidaonlus.it
Tel/Fax: 081-4420084


IN DISABILI.COM:

ANIDA RASSICURATA DAL SOTTOSEGRETARIO LETTA

MENTRE IL MEDICO STUDIA IL MALATO SE NE MUORE


Alessandra Babetto

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->