Menu

Tipografia

Obiettivo: fornire alle persone para o tetraplegiche italiane un servizio sempre migliore integrato. Costituendo, intanto, un Forum nazionale sulle lesioni al midollo spinale.
La Faip, cioè la Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici che raccoglie 24 associazioni locali, si incontra sabato 16 dicembre col pensiero al 2007, un anno che si prospetta molto importante per le persone colpite da lesione al midollo spinale.

I passaggi che attendono il movimento nell'anno che viene sono tanto incalzanti quanto appassionanti. Li riassumiamo con l'aiuto del puntinato: 

  • intanto l'incontro del 16 dicembre definirà un modello organizzativo e di buone prassi per le Unità Spinali Unipolari (USU) Italiane;
  • questo modello è propedeutico alla costituzione del Forum nazionale, tra gennaio e febbraio;
  • sarà poi il Forum a proclamare la Giornata Nazionale dedicata al diritto alla salute e alla ricerca per le persone con lesione al midollo spinale, con ogni probabilità nella prima settimana di aprile 2007.

Il tutto entro la fine del mandato dell'attuale Consiglio Direttivo Federale, vale a dire maggio 2007.
Ciò detto diventa più chiara la strategicità dell'incontro, che si terrà presso la sede di Astra Tech a Casalecchio di Reno (BO), e che sarà la molla per tutto il programma.
All'iniziativa è prevista la partecipazione di rappresentanti di tutte le USU Unità Spinali Unipolari Italiane, di alcuni centri di riabilitazione dedicati e delle Società Scientifiche e Professionali.
Relazione introduttiva, alle ore 10, del Presidente FAIP, Raffaele Goretti; interverrà quindi Stefano Inglese, Segretario particolare del Ministro della Salute Livia Turco.
Sono gli stessi agenti che, in accordo con il Ministero della Salute, verranno chiamate a far parte del Forum: quindi gli USU, le Società Scientifiche più rappresentative per la patologia, i rappresentanti delle Regioni Italiane, del Ministero dell'Università e della Ricerca.

L'appuntamento del 16 dicembre fa seguito a un analogo incontro tenutosi nel settembre, in cui è stata messa in evidenza la carenza di USU sul territorio nazionale, in particolare al centro sud, dove ancora purtroppo si può morire in seguito ad una lesione midollare. In particolare dai dati presentati è emersa l'assoluta disomogeneità, organizzativa - strutturale e di organici delle diverse Unità Spinali italiane e l'aumento costante dei casi di tetraplegia, in particolare di quelle riguardanti lesioni cervicali molto alte.

  • FAIP cos'è
    E' la Federazione delle Associazioni Italiane Para-tetraplegici, costituita nel dicembre del 1985 e che conta l’adesione di 24 Associazioni situate su tutto il territorio nazionale.
    La Federazione, favorendo la collaborazione fra le Associazioni aderenti, si prefigge di tutelare i diritti fondamentali del cittadino con para e tetraplegia. In particolare si batte per vedere riconosciuto il diritto alla salute attraverso una corretta cura e riabilitazione che è la condizione primaria per una effettiva inclusione sociale.
    L’età media delle persone colpite da lesione al midollo spinale varia, infatti, per oltre l’80% dei casi in un range che va dai 10 ai 40 anni. Il Ministero della Salute valuta complessivamente in 60/70 mila le persone paraplegiche o tetraplegiche nel nostro Paese, cui si aggiungono ogni anno circa 20/25 nuovi casi per milione di abitanti.

INFO:

FAIP Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici
Presidenza Federale: c/o A.P.U. -  via M. Angeloni 61, 06124 Perugia
Tel. 075 5045688; Tel/fax 075 5941091; 075 5045695 
Segreteria Federale: via Cerbara 20, 00147 Roma - Tel. 06 51605175; fax 06 51883253; e.mail:  faip-segreteria@libero.it
A questo link il sito provvisorio della Federazione

Il seminario avrà luogo presso la sede di Astra Tech SpA, in via Cristoni 86 a Casalecchio di Reno (Bologna), che fornisce anche il supporto organizzativo all'evento.

Sulla lesione midollare vedi anche:
ERA UN BLUFF LA CLONAZIONE DELLE STAMINALI

VIVERE GIORNO DOPO GIORNO UNA LESIONE AL MIDOLLO SPINALE

«HO LA SPINA BIFIDA, E CON L'EUTANASIA NON SAREI TRA VOI»


[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->