Menu

Tipografia

Una giornata con i riflettori accesi sulle persone con disabilità.
Una. In realtà sono già 13, visto che è dal 1993 che la Commissione Europea, assieme alle Nazioni Unite, ha indetto la Giornata Europea delle Persone Disabili per il 3 dicembre di ogni anno.
E sono in molti a muoversi per dare risalto a questa data, che coinvolge disabili e famiglie, operatori, professionisti del sociale e gente comune, sensibile alla questione, o da... sensibilizzare alla cosa.

Per l'anno 2005 attenzione ai diritti, come dice il testo di indizione della giornata, pubblicato dall'Onu: "lo scopo è di mettere in risalto l'interdipendenza tra i diritti delle persone con disabilità e lo sviluppo della società, in quanto, per raggiungere gli obiettivi di sviluppo, è necessaria la reale partecipazione delle persone con disabilità".
Un diritto da garantire, attraverso la rimozione immediata delle microbarriere architettoniche negli esercizi pubblici e un'azione di contrasto alle barriere culturale e psicologiche.
Direte: se ne parla da tanto. Ma provate a fare un giro, per strada e vi renderete conto della situazione...

Tra le iniziative di cui siamo venuti a conoscenza quella più strutturata viene da Torino, dove in questi giorni viene lanciata una campagna dal titolo "Via il gradino". In concreto si porterà a tutti i commercianti della provincia e dei comuni aderenti all'iniziativa una Pedana Amovibile, come segno tangibile di una democratizzazione dell'accesso al consumo.
E' stata la Cooperativa Piero&Gianni del Gruppo Abele a produrre il modello di pedana amovibile, dopo il concorso di idee indetto dal Politecnico di Torino.
Per l'organizzazione di tutto ciò, e delle iniziative di piazza che animeranno il capoluogo piemontese il 2 e 3 dicembre, si sono mossi in molti tra istituzioni, sponsor, enti. A fare da collante è la Consulta per le Persone in Difficoltà, che riunisce numerose associazioni, movimenti e gruppi di volontariato del territorio.
Per l'occasione si è messa a disposizione anche Tim, lanciando "1 Euro per contribuire all'abbattimento delle barriere": a disposizione degli utenti Tim c'è il numero di telefono 48568 per donare via sms 1 euro per l'acquisto delle Pedane Amovibili.
Per il 3 dicembre si sono mossi anche alcuni big della ribalta nazionale. Il capitano della nazionale Fabio Cannavaro è protagonista di uno spot televisivo contro le barriere, mentre Claudio Baglioni ha dato la disponibilità per un concerto (data ancora da individuare) per raccogliere fondi a favore della campagna.

Anche da Roma (ma valgono per tutta Itali) buone notizie: accesso gratuito per i disabili nei musei e aree archeologiche per il 2 e 3 dicembre.
A garantirlo è stato il ministro per i Beni e le Attivita' culturali, Rocco Buttiglione. Ma c'è di più. Dice il ministro: "è necessario mettere allo studio la possibilità dell'ingresso permanentemente gratuito dei disabili nei luoghi della cultura". Per realizzare questa possibilità Buttiglione ha intenzione di aprire un dialogo con le parti perchè intanto ciò sia fattibile nei musei che dipendono direttamente dalle istituzioni.
Sempre in campo turistico il ministro si è impegnato per il varo di una "carta del disabile", che permetterebbe una migliore fruizione turistica delle città, unificando in un unico documento acquistabile all'inizio della permanenza le agevolazioni sui trasporti urbani, l'accesso ai musei, ai cinema, teatri e impianti sportivi.

Proseguiamo con le altre iniziative in vista della Giornata internazionale. A Bologna l'Ufficio Coordinamento Handicap della Provincia, in collaborazione con le associazione del territorio, ha organizzato il convegno "Disabilità e diritti", con molte altre attività collaterali, per le quali vi rimandiamo al programma pubblicato nella nostra sezione Agenda.

Ad Alessandria invece l’Assessorato alle Politiche Sociali e le Associazioni di Volontariato hanno predisposto un pomeriggio di festa dal titolo “Testimoni di una realtà”, in cui distribuiranno ai cittadini una cartolina che reca il logo della Consulta per il Volontariato e un significativo aforisma sulla solidarietà del romanziere francese Gilbert Cesbron: "Vivere per gli altri non è  vivere a metà ma vivere due volte". Abbinato alla cartolina ci sarà uno speciale annullo filatelico.

E sempre per iniziativa dell'istituzione politica, assieme alla Consulta cittadina delle associazioni disabili (Coadi), anche Cagliari festeggerà la giornata internazionale. Tra le iniziative un convegno sul tema “Lavoro ai disabili?”, alla Scuola Civica di Musica di via Venezia (ore 9). Lunedì 5 poi, nella sala convegni dell’Unione Italiana Ciechi, in via del Platano, si terrà alle ore 16,30 la presentazione della “Settimana provinciale della persona cieca”.

Concludiamo (ma la lista resta aperta: se avete qualche segnalazione siamo qui!) con l'appuntamento organizzato dall'unità operativa Materno-infantile, famiglia e handicap di Adria (RO), che propone per la serata una rappresentazione teatrale con attori disabili.

INFO:
A questo link le informazioni sulla campagna Via il Gradino. Qui invece per le iniziative collaterali a Torino

Vi abbiamo raccontanto anche le giornate internazionali degli anni scorsi:

DOMENICA 3 DICEMBRE DI SCENA IL GIUBILEO DEI DISABILI

IL 3 DICEMBRE E' LA GIORNATA EUROPEA

GRATIS AL MUSEO FINO AL 3 DICEMBRE

DOMENICA 2 E LUNEDI' 3 DICEMBRE MUSEI APERTI MA SOPRATTUTTO ACCESSIBILI

[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->