Menu

Tipografia

Italiano, albanese, arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, rumeno, russo, spagnolo, filippino, bengali.
Sono le dodici lingue nelle quali è declinata la Costituzione che verrà consegnata alle comunità straniere di Padova venerdì 14 dicembre, giorno clou di "Parlami di me, un festival in viaggio attraverso le diversità", promosso da Arci Nuova Associazione di Padova con la collaborazione dell'Unità Immigrazione del Comune e il supporto di Associazione per la pace, Asu, Cgil, Comitati Stanga e Ansa Borgomagno, Consiglio di quartiere 3-Est, Coordinamento migranti, Diritti+umani, Libera, Scuola di musica Gershwin e StudentiPer.

L'edizione 2007 di "Parlami di me", in occasione dell'Anno Europeo delle Pari Opportunità, volgerà uno sguardo particolare sul ruolo svolto (e a volte purtroppo subito) dalla donna. Il festival, si svolgerà dal 13 al 16 dicembre.

"In una società dove sempre più etnie, religioni e culture si trovano a stretto contatto tra loro e dove le diversità sono vissute come motivo di disagio, "Parlami di me" intende promuovere - ha detto Marina Bastianello, presidente dell'Arci cittadina - una riflessione sulle opportunità di conoscenza e crescita che le differenze offrono". La rassegna, realizzata non a caso in questo che è l'Anno europeo delle Pari opportunità, darà spazio ad artisti e gruppi esordienti che proporranno sette spettacoli di teatro e danza che verranno messi in scena dal 13 al 16 dicembre al circolo "Carichi sospesi".

Eccoli:Nijidi Francesca Cinalli (il tempo e le sue metamorfosi),Comuni marzianidi Aldo Tortora e Francesco Botti (omosessualità e affettività),A piazza delle Erbedi Mara Guadagni, Dalia Padoa e Soledad Nicolazzi (le donne e la guerra),Ottodi Carla Vitantonio (pari opportunità),Quasi perfettadi Valeria Cavalli e Claudio Intropido (disturbi alimentari e disagio),Nientedi Maurizio Argan (essere e non essere),Shotadi Soledad Nicolazzi (conflitti, emigrazione e aiuti internazionali). Anteprima mercoledì prossimo, 5 dicembre, con due laboratori di teatro e danza:Instabile frontieraeGli uomini possono volare?e la proiezione del videoStorie dal non-diritto all'asilo. Il 14 dicembre gran finale: al mattino un incontro con gli studenti del liceo classico Marchesi (tema "Donne e diritti, una questione aperta"), al pomeriggio confronto-dibattito su "Comunità, un patto da costruire insieme" al quale interverrà il ministro Barbara Pollastrini.
"Compiendo il nostro viaggio attraverso le diversità - commenta l'assessore comunale alle politiche dell'accoglienza Daniela Ruffini - costruiremo percorsi di tipo partecipativo".

INFO:

Arci Padova
viale IV Novembre, 19
35100 Padova
tel: 049 8805533
fax: 049 8805614
padova@arci.it

Il sito europeo dell'anno per le pari opportunità per tutti, in lingua italiana 

Sulle pari opportunità vedi anche:
NON DISCRIMINAZIONE VA A BRACCETTO CON PARI OPPORTUNITA'

MEDITERRANEO, MARE DI PARI OPPORTUNITA' 
 

[Redazione]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->