Menu

Tipografia

Civitas torna, e conquista nuovi spazi.
Infatti il dodicesimo Salone della solidarietà e dell'economia sociale e civile, in programma dal 4 al 6 maggio presso la tradizionale sede della Fiera di Padova, si è allargato andando ad occupare un terzo padiglione, che sarà riempito dai colori e dalla musica della rassegna italiana del terzo settore.
Titolo molto giovanile, per una rassegna che fa della versatilità e del volto alternativo una forza: la domanda affermazione "quali frontiere?!" che titola Civitas 2007 vuole essere uno slogan per il popolo civile europeo, senza tante distinzioni.
La faccia acqua e sapone simbolo della rassegna (che vi proponiamo in apertura di pezzo) va in questa direzione, e ricorda come l'Anno europeo delle pari opportunità per tutti dovrebbe ispirare un po' di più le politiche dei governi.

Anche in tema di disabilità: saranno diverse le opportunità per parlare di molti aspetti di questo mondo, con convegni che abbiamo raccolto in questo link. Del resto ci sono molte altre occasioni di interesse: sei infatti sono le aree in cui si divide Civitas 2007, per discutere, proporre buone pratiche e confrontare sistemi acquisiti e... da acquisire.
Sono Cittadinanza; Lavoro; Istruzione; Economia giusta; Internazionale; Ambiente.
Possono sembrare solo nomi, ma si declinano poi nelle oltre 100 iniziative che la tre giorni di Civitas propone, nelle 10 sale adibite.
A illustrare cosa poi significhi cittadinanza, economia giusta, e le altre parole solidali scelte per confrontarsi, ci penseranno i tanti stand, che uniscono volontariato, non profit, istituzioni, sindacati, ong, agenzie per il territorio, e anche alcune profit...
La cosa infatti ha destato qualche domanda in più: perchè ci sono Google, ci sono alcune banche, e alcune società. E allora?
"Civitas è prima di tutto una piazza, un luogo dove poter dialogare anche tra soggetti diversi" - precisa Antonio Sambo, dal 1998 coordinatore della manifestazione.
"Siamo per una sana contaminazione tra stili". In buona sostanza si afferma che il terzo settore ha qualcosa da insegnare anche al profit. Quindi ben venga chi ci sta a confrontarsi. E poi la responsabilità sociale d'impresa interessa tutti, perchè tutti coinvolge, nessuna azienda esclusa.

"A Civitas non si può non esserci". A dirlo è stato Stefano Valdegamberi, assessore alle politiche sociali della Regione Veneto, che ha così commentato l'impegno di presenza dell'istituzione.
"Il Veneto è da sempre un grande laboratorio per volontariato e terzo settore, e non può tirarsi indietro nemmeno a livello nazionale. La gratuità e disponibilità dei 4 milioni di volontari italiani che Civitas vuole rappresentare esprime il grado di civiltà di una società. E va in controtendenza rispetto alle logiche economiche di maggior voga. E' nostro compito allora sostenere questi valori, che si respirano primariamente in famiglia".
Proprio la famiglia sarà al centro delle proposte regionali di Civitas, anche se poi saranno molti i livelli di intervento che durante la tre giorni vedranno impegnati i diversi settori delle politiche sociali.
Anche Provincia e Comune di Padova proporranno nel contesto Civitas molte occasioni di incontro con i cittadini, e di proposta delle proprie attivita, locali ma anche internazionali.

Un occhio di riguardo infine per la campagna internazionale più importante sostenuta da Civitas. E che si riassume in un terribile dato: ogni anno sono 380mila i bambini che ogni anno perdono la vita nel mondo a causa dell'Aids. Una cordata di 11 associazioni, con capofila Unicef, lancia allora la campagna "Uniti per i bambini, Uniti contro l'Aids".
"Chiediamo al governo italiano impegni concreti - spiega Davide Cavazza di Unicef Italia - per contrastare questa mattanza. Innanzitutto ci sono obblighi internazionali che l'Italia si è impegnata a mantenere, ma che ad oggi non sono stati ancora corrisposti". Il riferimento è alle risorse promesse al Fondo Globale per la lotta all'Aids, Tubercolosi e Malaria.

Disabili.com quest'anno non sarà presente con un proprio stand, ma non mancherà di raccontarvi Civitas, nei suoi appuntamenti più importanti.

INFO:

A questo link dell'agenda di Disabili.com vi riportiamo alcuni tra i convegni di Civitas più direttamente interessanti per l'ambito disabilità.

Il sito ufficiale della Mostra-convegno Civitas 2007.

Alcuni articoli in cui ci siamo occupati delle precedenti edizioni.
PROGETTO LAVORABILE, IL ‘GIUSTO ATTEGGIAMENTO’ PARTE DAI COLLEGHI

CIVITAS, ULTIMO GIORNO: TEMPO DI BILANCI

CIVITAS 2006: NON VETRINA, MA 'IL POSTO' PER IL SOCIALE ITALIANO 
 

[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->