Menu

Tipografia

Non avrei mai creduto che viaggiare seduti su una sedia a rotelle, avrebbe offerto tanti spunti per incontri curiosi!
A cominciare da quello che ti si avvicina sulla spiaggia e ti mostra una insignificante cicatrice sul braccio... proprio a te che sembri una cartina geografica per i segni che hai su culo e schiena... ed, ovviamente, ti racconta per filo e per segno come se la sia procurata!
Di racconti su cadute, ferite, bruciature, distorsioni, malattie invalidanti... ne farete collezione! Proprio quello che non cercate nè volete conoscere, proprio quello che mille volte peggio di qualsiasi descrizione vi siete lasciato alle spalle negli ospedali e negli istituti di riabilitazione che avete dovuto frequentare, vi viene riproposto con descrizioni improvvisate e cruente... al punto di rasentare il comico.

"..ed allora ho sentito un dolore allo sterzo che mi sembrava di morire... per fortuna poi non sono morto",
"... il colpo ha corrisposto con un dolore dall'altra gamba... che si è rotta al posto di quella sana",
"... con la testa sono partito per spaccare il vetro... e l'ho solo sfrantumato a scheggette",
"... un lago di sangue che sembrava un mare... ".
E se il narratore non ha nulla di proprio da raccontare, ecco che viene riscoperto un parente o un amico che ... ne ha passate talmente tante da impegnarvi l'ora di attesa in aereoporto!
Difatti, pare che alcune delle migliori strane malattie le abbiano avute parenti degli incaricati all'assistenza negli aereoporti!

"... si è svegliata una notte tutta sudata e non si è mossa più... ha avuto come una paresi che l'ha bloccata... e ci sono voluti tre giorni e tutti i parenti che pregavano per muoverla un pò...".

E che sia ben chiaro che noi ci si guarda bene dal chiedere loro qualsiasi cosa, anzi, si cerca di sviare quanto più possibile l'attenzione da queste descrizioni morbose che tanto piacerebbero a Dario Argento!
Ma è la condizione di disabile visibilemente tale perchè su una sedia, che le attira come una calamita e non c'è modo di difendersi!
Non c'è difesa!

Fiammetta Draghetti

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->