Menu

Tipografia

E' tornata a volare la coccinella rossa simbolo della "Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla".
Giunto alla settima edizione, l'appuntamento si svolge dal 13 al 21 maggio.
Accanto ai consueti promotori dell'iniziativa, ovvero l'AISM e la sua Fondazione, quest'anno si aggiunge un altro protagonista: la FISH, Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap, che raggruppa le associazioni sulla disabilità diffuse nella Penisola.
Insieme, dunque, durante la settimana si impegneranno in un'opera di informazione sulla sclerosi multipla, che in Italia colpisce 54 mila persone.
In particolare, insieme affronteranno il tema "sclerosi multipla e lavoro". Un argomento che richiede soluzioni tempestive, per eliminare tutte le barriere che ancora si pongono tra i lavoratori disabili e il pieno inserimento professionale.

Le discriminazioni nell'ambito lavorativo toccano ancora un alto numero di disabili, molti dei quali sono persone affette da sclerosi multipla.
I motivi di questa situazione sono riconducibili alle problematiche di barriere architettoniche, di quelle culturali, e ai sintomi della malattia.
Risultato: difficoltà a trovare lavoro, oppure, una volta diagnosticata la sclerosi multipla, difficoltà a mantenere il proprio posto o a collocarsi altrove in caso di perdita dell'impiego.
AISM e FISH vogliono quindi farsi portavoce di chi, per la propria condizione fisica, è vittima di discriminazioni. E lo fanno mettendo a punto interventi specifici per monitorare l'applicazioni delle leggi. In altri termini: mostrano come la corretta attuazione delle norme ammetta la partecipazione attiva dei soggetti con sclerosi multipla, e con disabilità in generale, nelle attività lavorative.

Il tema "disabili e lavoro" è al centro del Convegno Nazionale in programma mercoledì 17 maggio a Roma, nella sala della Promoteca del Campidoglio. Durante l'incontro sarà presentato anche "Il libro bianco AISM su Lavoro e Sclerosi multipla", che illustra le proposte dell'Associazione per garantire un futuro lavorativo a chi è colpito dalla malattia.

Ma la "Settimana Nazionale" ha in serbo anche altri appuntamenti.
Si terranno infatti workshop regionali, dove istituzioni, sindacati e associazioni imprenditoriali si confronteranno sulla situazione lavorativa e sulle opportunità di integrazione professionale delle persone disabili, e in particolare con la sclerosi multipla. Le sezioni locali dell'AISM, inoltre, resteranno aperte per dare a tutti le informazioni sulla malattia, sui progetti e sui servizi dell'Associazione. Lo stesso farà anche il numero verde AISM (800.80.30.38), attivo dalle 8.00 alle 22.00, che per l'occasione verrà potenziato.

Torna inoltre la raccolta fondi a sostegno dell'Associazione. Dall'11 al 23 maggio, mandando un sms al numero 48589 da qualsiasi operatore si può donare un Euro all'AISM.
Chiamando lo stesso numero ma dal telefono di casa, invece, si possono donare 2 Euro.
Il ricavato verrà interamente devoluto alla ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

Informazioni sul programma completo della "Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla" nel sito AISM

GARDENIA BATTE MIMOSA, ALMENO IN SOLIDARIETA’

UNA COCCINELLA ROSSA PER LA SCLEROSI MULTIPLA

PROGETTO INSIEME, INFERMIERI PER LA SCLEROSI MULTIPLA

[Roberto Bonaldi]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->