Menu

Tipografia

Non facile proporre contenuti web adatti alla disabilità mentale. E le sperimentazioni in tal senso non sono molte.
A provarci è Amicispeciali.it, da poco on line: intuitivo e sorridente, e accessibile a ipovedenti (l'occhio per ingrandire il testo) e ai non vedenti (la bocca per ascoltare il testo pubblicato).
Il punto forte del sito però sono i suoi programmatori. Sono Andrea, Diego, Marco, Raffaella e Tommaso, cioè cinque dei 17 ragazzi con disabilità cognitive medio - lievi che la cooperativa Percorsi Zebrati accompagna verso il raggiungimento dell'autonomia personale e indipendenza. Ed è la prima volta che vengono coinvolte persone con difficoltà mentali fin dalle fase di progettazione dei contenuti del sito.

Il progetto è finanziato dall'Assessorato alle Politiche Sociali e per la famiglia della Provincia di Roma: il risultato è uno strumento "facile anche per le persone che non vedono, per chi non sente oppure ha problemi mentali - dicono i ragazzi di Percorsi Zebrati - perché noi vogliamo farci tanti nuovi amici". E raccontare ai nuovi compagni le cose che hanno imparato a fare: attraversare la strada, contare i soldi, prendere gli autobus e soprattutto divertirsi.

L'interfaccia del sito è progettata su misura per le competenze cognitive dei ragazzi diversamente abili, e soprattutto per i disabili mentali per i quali, ancora, mancano supporti adeguati per una piena fruizione degli strumenti telematici. Ecco, dunque, che il sito www.amicispeciali.it accoglie l'utente disabile adattandosi alle sue capacità visive, di navigazione, di lettura e comprensione. Non solo un luogo in cui incontrarsi, con uno spazio di discussione gestito direttamente dai ragazzi, il portale fornirà informazioni utili alle famiglie e ad operatori del settore: materiali tecnico scientifici e normativi sulle disabilita, link ai siti specializzati, forum di discussione per genitori e fratelli.

"Crediamo  - dichiara Alessandra Lo Baido, presidente della cooperativa Percorsi Zebrati - che la progettazione e la realizzazione di "percorsi facilitati", un po' come fanno le strisce pedonali, possano condurre ognuno al raggiungimento di una meta. Lavorando alla realizzazione di un sito internet i ragazzi hanno acquisito delle conoscenze informatiche, strumento utile per un inserimento nell'attuale mondo del lavoro".

INFO:

Vai a vedere Amicispeciali.it

Percorsi zebrati
Via Portuense, 221 - 00100 Roma (RM)
Tel/ Fax  06-5599261; Alessandra Lo Baido 333/6545301
e-mail: percorsizebrati@libero.it

Ci siamo già occupati di iniziative curate dalla cooperativa Percorsi Zebrati, in questo articolo:
"PERCORSI ZEBRATI", SULLA STRADA DELL'AUTONOMIA

Vedi anche quest'altro articolo dedicato a un'altra esperienza web per persone con disabilità mentale
VIENI ANCHE TU NEL... VOSTROMONDO


[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->