Menu

Tipografia
ygybtacatghx55ca11bjueca2svqjgcau7sm2dcae26kr4ca2op9bncatf23r8capyrtzkcasvlkf9caesi6qjca5tyjlccauxsxh1ca26rh38cagum3pica8y8imtca3xi15jcayfj30dcar3g7ztLa denuncia arriva da Settimo Milanese: riceviamo e pubblichiamo la loro lettera


Riceviamo e pubblichiamo al lettera dei genitori dell’Istituto Comprensivo Paolo Sarpi di Settimo Milanese e delle associazioni genitori AGE7° e CGD che denunciano la grave situazione economica in cui vera la propria scuola.

Siamo stati informati delle difficoltà economiche in cui si trova l’Istituto a causa del credito che ha nei confronti del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, per gli anni scolastici 2006-2007-2008, pari a €š¬ 164.176,59 di cui €š¬ 118.144,80 per gli stipendi delle supplenze.

Come conseguenza:

- I docenti della scuola secondaria con contratto a termine rischiano di non vedersi rinnovato l’incarico per mancanza di copertura finanziaria; in questa eventualità i nostri figli rimarrebbero senza insegnante fino a fine anno e, se anche il contratto venisse rinnovato, non ci sarebbe la relativa copertura finanziaria.
- La situazione per ora coinvolge 2 classi, ma se le difficoltà economiche dovessero perdurare, tutte le classi temporaneamente affidate a supplenti correrebbero il rischio di essere divise e di non poter contare sull’indispensabile continuità didattica.

- I docenti e il personale ata non sono ancora stati retribuiti per le ore svolte fuori dall’orario di servizio dall’anno scolastico 2007-08 (viaggi d’istruzione, commissioni, giornate di scuola aperta, incontri psicologhe, progetti, collaborazioni, ore di coordinamento,‑¬¦) per mancanza di risorse del fondo di istituto.

- Molti aspetti della gestione ordinaria e straordinaria della scuola continuano ad essere attivi ed efficienti solo grazie ai finanziamenti dell’amministrazione comunale e alle donazioni di noi genitori.

Questa situazione è la conseguenza non solo dei ritardi dell’invio dei fondi da parte del Ministero, ma anche dei continui tagli effettuati sulla spesa relativa alla scuola pubblica .
Ad esempio nel bilancio dello stato 2009, alla voce €˜Funzionamento amministrativo generale per le scuole‑¬, non sono stati previsti fondi per le spese di funzionamento delle istituzioni scolastiche!

IL COMITATO GENITORI CHIEDE:

- Dal momento che l’istruzione primaria e secondaria è resa obbligatoria da una legge dello Stato, perché lo stesso Stato fa in modo che la Scuola Pubblica soffra per mancanza di finanziamenti, rendendola inadeguata alle esigenze degli studenti?

- Dal momento che la scuola pubblica è la massima espressione dello Stato nella formazione dei futuri cittadini, perché lo Stato stesso priva i futuri cittadini degli strumenti necessari per il compito a cui sono destinati?
Perché nega loro il diritto allo studio, sancito dalla Costituzione, e fa in modo che gli studenti della scuola pubblica diventino cittadini di serie €˜B‑¬ ?

- Dal momento che lo Stato esprime la propria volontà di offrire ai cittadini una Scuola Pubblica, perché incentiva le famiglie ad iscrivere i propri figli nelle scuole private anche quando non ne hanno le possibilità economiche oggettive?

- Il comitato genitori dell’Istituto Comprensivo Paolo Sarpi e le Associazioni Genitori AGE7° e CGD chiedono che venga fornita risposta a queste domande, che venga data assicurazione sul futuro dei propri figli, che l’Istituto Paolo Sarpi possa mantenere la qualità e la professionalità che l’hanno contraddistinto negli anni e che sono state riconosciute e apprezzate dagli Istituti Superiori che hanno accolto i ragazzi di Settimo dopo la scuola media.


INFO:

Il sito di AGE 7°: http://www.agesettimo.it/

Il sito di CGD : http://www.genitoridemocratici.it/


IN DISABILI.COM:

I PEDIATRI LOMBARDI IN "MISSIONE" PER I BAMBINI DISABILI

"CARO WALTER‑¬¦" LA MAMMA DI UN RAGAZZO DISABILE SCRIVE A VELTRONI

ESSERE DYS, DISLESSIA E DINTORNI

[Redazione]