Menu

Tipografia

sla giornataOggi la Giornata Nazionale per la Sclerosi Laterale Amiotrofica: “Un contributo donato con gusto”

DA SFIDA NASCE SFIDA - Dopo la famosissima e discussa campagna “Ice bucket challenge” che ha tenuto banco tutta l’estate con secchiate di acqua gelata in tutto il mondo a sensibilizzare sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, è  in corso sui social una nuova sfida per oggi, Giornata nazionale Sla.


L’Aisla (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) ha promosso l’iniziativa social nel promuovere questa giornata grazie anche al cantante Ron, testimonial dell’iniziativa.

OLTRE L’ICE BUCKET CHALLENGE - La campagna ice bucke challenge è riuscita a raccogliere per l’Aisla 1,5 milioni di euro, e la stessa associazione ha pensato ad un altro modo originale per celebrare la settima giornata per la Sla. Niente docce ghiacciate, ma una bottiglia di vino Barbera d’Asti (prodotto nelle cantine di Portacomaro e Montegrosso d'Asti) per chi offrirà alla ricerca una donazione minima di 10,00€. Non a caso lo slogan dell’iniziativa è “Un contributo versato con gusto”. Vedremo quindi se a rispondere sarà un gran numero di persone, chiamate non a fare un video - magari sull’onda di quella che è diventata una moda - ma a partecipare con un contributo concreto all’iniziativa.


SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE - Il ricavato della giornata verrà devoluto al progetto avviato l’anno scorso dall’Aisla “Operazione Sollievo” per aiutare e sostenere le famiglie dei malati. Famiglie che sono a loro volta messe duramente alla prova da questa malattia, che comporta un grande dispendio di energie fisiche, mentali, materiali e psicologiche nell’assistenza. Ed è alle famiglie cha Aisla, grazie alle donazioni raccolte, ha potuto regalare una boccata di sollievo, garantendo, nell’ultimo anno, l’assistenza a duemila persone con Sla attraverso servizi di assistenza psicologica, fisioterapia e consulenza su aspetti amministrativi o previdenziali. Un numero importante ma ancora inferiore rispetto a quello di coloro che necessitano di aiuto: oltre i sei mila malati di Sla in Italia.

ATTENZIONE DALLE ISTITUZIONI - La Giornata Nazionale per la lotta alla SLA, che nasce nel 2008 vuole anche ricordare il coraggio che gli stessi malati il 18 settembre 2006 hanno avuto nello scendere in piazza a Roma sollecitando l’attenzione delle Istituzioni, sui problemi e i bisogni che necessitano i malati, soprattutto dal punto di vista assistenziale. Da quel momento, spiega Massimo Mauro, presidente dell’associazione, “Aisla promuove iniziative in tutta Italia per rinnovare l’attenzione dell’opinione pubblica, delle Autorità politiche, sanitarie e socio-assistenziali sui bisogni di cura e assistenza dei malati per giungere finalmente ad un’appropriata gestione della Sla, ad un’adeguata presa in carico dei pazienti e dei loro familiari e per raccogliere fondi a sostegno della ricerca mirata su questa malattia, al momento inguaribile ma non per questo incurabile”.


Le “donazioni con gusto” si potranno fare in 120 piazze italiane dove è possibile incontrare i volontari Aisla.


 

Per info:

www.aisla.it


In disabili:

#ice bucce challenge e sla. Non solo docce fredde: arrivano i primi interventi concreti

 

Caregiver, cinque consigli per chi affianca la persona non autosufficiente

Redazione