Menu

Tipografia

noi centriamo: MANIFESTO CON MANI COLORATE Dal 25 giugno parte una campagna di informazione promossa da Novartis in 24 centri specializzati, dove neurologi e medici specializzati ascolteranno i pazienti e  daranno informazioni sui trattamenti

MEDICI E WEB A DISPOSIZIONE - Tra poco meno di tre settimane partirà "Noi centriamo", la campagna di informazione promossa da Novartis sulla sclerosi multipla. Ad essere interessati saranno 24 centri per la sclerosi multipla d'Italia, nei quali si svolgeranno cicli di incontri in cui pazienti saranno parte attiva con domande e discussioni, anche su Twitter. Ascolto quindi dei pazienti che potranno rendere partecipi medici ed infermieri delle proprie esigenze, e da loro essere informati su cure e trattamenti. Testimonial della campagna, il tenore  Marco Valeri.
Ad aprire la campagna, il 25 giugno, sarà l'appuntamento di Napoli, nei principali Centri SM della città (AOU Federico II, AORN Cardarelli e Seconda Università di Napoli). A seguire, la campagna farà tappa a Catanzaro, Palermo, Cefalù, Foggia, Chieti, Perugia, Ancona, Como, Gallarate, Pavia, Roma e Milano.

IL PAZIENTE CON SM - Lanciata nei giorni scorsi, la campagna segue anche alla presentazione dei risultati di una ricerca di Stethos Italia sul paziente con SM (condotta su un campione di oltre 200 soggetti). Ne esce il ritratto di una persona giovane, per lo più donna (eta' media 33 anni), con una certa dimestichezza con tecnologie e web, che usa internet per informarsi anche sulla malattia. Sempre secondo la ricerca, raggiunge quasi il 60% la percentuale dei pazienti che gestisce autonomamente la terapia. Percentuale che sfiora il 94% tra chi e' in trattamento con farmaci orali.

I CENTRI PER LA SCLEROSI MULTIPLA -
Per una migliore presa in carico dei loro problemi ed esigenze, i pazienti possono rivolgersi ai Centri SM, una rete di strutture dove equipe di medici offrono informazioni e assistenza nell'intero percorso diagnostico-terapeutico. Parole d'ordine sono, ancora una volta, diagnosi precoce e individuazione della terapia, per avere qualche possibilità di limitare le recidive e una evoluzione verso la disabilità . "Il ruolo dei Centri per la Sclerosi Multipla è fondamentale e insostituibile per diagnosticare precocemente la malattia, educare il paziente, individuare la migliore terapia, facilitare la compliance terapeutica e intervenire sulle ricadute" sottolinea Carlo Pozzilli, Professore di Neurologia alla Sapienza Università di Roma e Responsabile del Centro per la Sclerosi Multipla dell'Ospedale Sant'Andrea di Roma. "All'interno della maggior parte dei Centri SM lavora un'équipe multidisciplinare, di cui fanno parte, oltre al neurologo, infermieri dedicati, psicologi, fisioterapisti, urologi e in certi casi persino ginecologi. Il prestigio scientifico della rete italiana è riconosciuto a livello nazionale e internazionale".


Per info:
http://www.novartis.it


In disabili.com:

LA SFIDA ALLA SCLEROSI MULTIPLA E' GLOBALE!

VIVERE CON LA SCLEROSI MULTIPLA IN EUROPA


Redazione