Menu

Tipografia

protestaQualora la richiesta non venisse accolta, l’appuntamento è per un sit in al Ministero fissato per il 17 aprile prossimo

Sarà un aprile di lotta per i disabili gravi e gravissimi, quelli con patologie neuromuscolari e simili, in particolare Sclerosi Laterale Amiotrofica. Ad annunciarlo, il Comitato 16 novembre Onlus, che promette battaglia al Governo, al quale chiede un incontro con Ministro Fornero o suo rappresentante, per avere spiegazioni in merito alla finora mancata redistribuzione dei 100milioni per la SLA.

Diversi i punti su cui il comitato chiede un confronto al Ministro, come si legge dal loro documento:

à ¯â€‘¬­à ¯â€‘¬ - La ripartizione fra le regioni è stata fatta in base alla popolazione, cosa iniqua e assurda, che ha portato ad avere 30.000 €š¬ per malato in Lombardia e 10.000 €š¬ in Sardegna dove c'è un'alta incidenza. Come se andassimo a finanziare l'anemia mediterranea in val d'Aosta o
Trentino.
à ¯â€‘¬ - Le regioni hanno firmato il riparto ma non lo applicano: varie delibere fanno riferimento a spese sanitarie, acquisto ausili, rette di RSA vanificando lo scopo prettamente sociale del decreto. Ci chiediamo e chiediamo al Ministro, ma chi legge le delibere e firma per i
trasferimenti conosce il decreto?
- Bisogna innanzitutto controllare la congruità delle delibere con le finalità del decreto, successivamente rivedere il riparto almeno per il secondo anno e renderlo più equo, ovvero ripartire in base al numero dei malati che saranno censiti nel 2012.

Di conseguenza, queste le richieste del gruppo:


- Immediato ripristino del fondo della non autosufficienza per un importo non inferiore a 500 milioni a partire dal 2012; sarebbe un'azione che renderebbe al Governo un'immagine esemplare.
- Dare continuità al finanziamento dei 100 milioni per la SLA, cambiando destinazione, inserendo cioè tutti i malati tetraplegici o con patologie degenerative progressive, con tracheostomia in ventilazione assistita ore 24 su 24 o comunque bisognosi di assistenza vitale per ore 24. Tale finanziamento non dovrà essere inferiore all’ammontare minimo di 20.000 €š¬ per malato, quindi i 100 milioni potranno aumentare o diminuire a seguito di un censimento preventivo a carico dell’amministrazione.

Il Comitato fa sapere inoltre che, qualora questa richiesta di incontro col Ministro Fornero o un suo Viceministro o un Sottosegretario dovesse cadere nel vuoto, sono pronti a un presidio permanente davanti al Ministero delle Politiche Sociali, organizzato per il 17 aprile 2012, a partire dalle ore 10.30.

I manifestanti promettono di far sentire la loro voce in massa, avvisando che saranno presenti al sit in nonostante molti di loro siano pazienti da rianimazione, presentandosi quindi con ambulanze e mezzi speciali e con i macchinari che li tengono in vita, a sottolineare la drammaticità della situazione, poiché €˜In un paese civile i bisogni esistenziali vengono prima di tutto. Stiamo bruciando le risorse della nostra vita lavorativa passata e quelle presenti dei nostri familiari, ma siamo determinati da una volontà e forza interiore incrollabili a far sì che una vita, che rimarrà pur sempre difficile da vivere, possa essere vivibile per tutti‑¬.

PER INFO:

Comitato 16 Novembre Onlus
Via Nerva n. 20 - 09042 Monserrato (CA)
Tel. 070562600 ‑¬â€˜ Fax 0709199321
E-mail: comitato16novembre@gmail.com
Sito web: www.comitato16novembre.org


IN DISABILI.COM:

IMU DISABILI: LE FAMIGLIE CHIEDONO UNO SCONTO PER I PROPRI FIGLI

SLA: POSITIVI I PRIMI TEST CON CELLULE STAMINALI DEL MIDOLLO


Redazione