Menù

Assistenza disabili e anziani
giochi per disabili
c300 corpus
sollevaotre a binario

Typografia

Un ragazzino autistico si comporta in modo strano al ristorante. La reazione dei commensali è perfetta…

Quella ripresa da questa candid camera americana, che gira in questi giorni nei social, è in realtà una esperienza di vita quotidiana che molte famiglie con ragazzi o bambini con autismo riconosceranno come propria. Forse, però, non anche nell’epilogo, che del video è la parte più bella.

Nel video, la telecamera inserita in un ristorante americano registra il comportamento dei commensali di fronte alle azioni – e alle altrui reazioni – di un ragazzino che non agisce in modo del tutto convenzionale. Il ragazzo, a pranzo lì con la famiglia, ad un certo punto si alza e ruba dal piatto di un signore a un altro tavolo una patatina fritta. Una volta, due volte. L’uomo si arrabbia, chiede alla sua vicina di tavolo cos’ha che non va - “Credo abbia un problema, tipo Asperger”, risponde lei.  

Di fronte ai ripetuti comportamenti “poco ortodossi” del ragazzo, l’uomo perde le staffe: a quel punto  la mamma del ragazzo, sconfitta, decide di togliere il disturbo. È allora che la reazione degli altri commensali lascia sperare in un futuro migliore: prima un ragazzo, poi la donna e un’altra ragazza, alzandosi dai rispettivi tavoli, convincono la mamma e il ragazzino a restare. Non sono loro che devono andarsene, ma l’uomo. Che prende e se ne va, tra gli applausi dei commensali solidali con la famiglia.
Proponiamo qui sotto il video, preso dalla pagina facebook Autism in the WORLD, chiedendo a quante di voi, famiglie, sia capitato di trovarvi in situazioni analoghe: a dover giustificare e scusarvi dei vostri ragazzi, e delle reazioni di chi era con voi.



In disabili.com:
Autismo e scuola: quando i timori generano azioni che comportano sofferenza e indignazione
Sbloccati i 5 milioni per il Fondo per l’autismo
La gentilezza è gratis, sempre


Redazione