Menu

Tipografia
telefonoRammarico per lo scarso numero di adesioni alla raccolta firme e il disinteresse dimostrato dalle istituzioni

In seguito ai recentissimi tragici fatti di cronaca il gruppo Genitori Tosti in Tutti i Posti hanno avviato una raccolta di firme per avviare l'istituzione, in ogni ospedale italiano, di un numero verde dedicato che risponda alle problematiche e alle urgenze che si possono verificare quando una mamma è sola e si trova ad affrontare la depressione post partum, aggravata dalla diagnosi di malattia rara/disabilità del proprio figlio.

Abbiamo intervistato Marisa Melis, una "mamma tosta" per chiederle di raccontarci la genesi e gli sviluppi di questo bel progetto.

- Come è nata l'idea di chiedere l'istituzione di un numero verde di aiuto per le mamme in difficoltà ?

Quando nasce un bambino con una disabilità per il genitore è sempre uno shock, si viene travolti da un turbine di emozioni come tristezza, rabbia, confusione, sensi di colpa, isolamento; ci si sente oppressi dalla mancanza di informazioni e disperati; anche la reazione che si ha nei confronti del bambino può essere sorprendente per il genitore stesso. Trovare il giusto equilibrio non è facile! Più volte come genitori ci siamo confrontati su questo argomento e ci siamo resi conto quanto può essere d'aiuto parlare con altre persone che capiscono cosa si sta provando in quel preciso momento e soprattutto di cosa si sta parlando. Il forum di Genitori Insieme ne è la testimonianza, ma non tutti usano internet, non tutti riescono a trovare una via d'uscita, non tutti hanno la possibilità di confrontarsi con altri genitori ed è per questo che riteniamo sia necessaria l'istituzione di un numero verde per mamme in difficoltà , che abbia un raggio d'azione ancor più ampio e possa intervenire non solo in caso di disabilità ma anche in tutti quei casi un cui un genitore, una mamma, si trova in un disagio psicologico, come la depressione post partum. Gli ultimi tristi avvenimenti sono stati la scintilla che ha dato origine a questa iniziativa. Alessandra Corradi è l'autore della lettera che stiamo diffondendo.

- A chi avete rivolto l'appello? Avete semplicemente avviato la raccolta firme per ora o avete inviato qualche lettera alle istituzioni?

La lettera è sta inviata alle istituzioni e diffusa attraverso i media e altre associazioni di genitori.

- Che tipo di riscontri state ottenendo? Quante adesioni ha ricevuto la raccolta firme e che tipo di risposte avete ricevuto, se ne avete ricevute, dalle Istituzioni?

Per ora dalle Istituzioni non abbiamo ricevuto alcuna risposta, nonostante l'iniziativa sia stata accolta con entusiasmo in quanto ci sono associazioni che hanno dato il loro appoggio non solo dal punto di vista divulgativo ma anche operativo e collaborativo siamo rimasti un po' delusi dal numero di firme fino ad ora raggiunto attraverso l'appello internet. È ancora da valutare quanto l'adesione non del tutto soddisfacente sia da imputare a problematiche tecniche, ma con tutta sincerità forse ci aspettavamo una risposta più consistente soprattutto da parte dei frequentatori del forum. Comunque è nostra intenzione ampliare la raccolta firme in forma cartacea. Crediamo in questa iniziativa e siamo convinti che sia un'esigenza sentita su tutto il territorio.

- Come vorreste che venisse organizzato un servizio di ascolto di questo tipo?

La nostra idea è un numero verde che abbia le stesse caratteristiche di altri servizi già operanti sul territorio nazionale come ad esempio telefono azzurro per i fanciulli o telefono argento per le persone anziane; occorrono figure professionali che abbiano le competenze per poter accogliere e contenere le richieste dei genitori, occorre una mappatura delle associazioni e dei centri operanti sul territorio a cui possono essere indirizzati i genitori oppure intervenire con tempestività a seconda della regione di appartenenza e delle esigenze. Noi crediamo che le risorse per attivare un servizio di questo tipo ci siano già , ciò che manca è una buona informazione e un coordinamento efficace.

Questo il link per poter aderire alla raccolta firme.


INFO:

http://genitoritosti.blogspot.com


IN DISABILI.COM:

La sezione dedicata ai Genitori Tosti

I Genitori Insieme nel Disabili Forum

I "GENITORI TOSTI" DEL DISABILI FORUM


Alessandra Babetto