Menu

Tipografia

Esperta di fama internazionale, oltre che mamma di una persona con autismo, Hilde De Clercq affronterà i temi della presa in carico degli adulti con autismo e dello stile di apprendimento nell’autismo

“Nello stesso modo in cui strutturavo il suo ambiente e le sue attività, dovevo anche insegnargli le varie categorie di persone e di oggetti. Da solo non riusciva a capire come si potessero associare le cose. Raggruppava disegni di banane con persone, mucche con automobili, persone con animali e così via. Gli dovevo insegnare tutto. Un giorno, quando aveva 5 anni ed eravamo sull’autobus, vedendo una signora con un’acconciatura molto vistosa, la indicò e chiese a voce alta: «Mamma, quella è una persona o un animale?». Gli sussurrai all’orecchio che era una persona, una “donna”, una “signora”. Allora Thomas mi chiese: «Che cosa ha sulla testa?». Racconta così di suo figlio Thomas, autistico, Hilde De Clercq, linguista e formatrice di fama internazionale nel campo dell’autismo, che sarà i Italia prossimamente per due incontri di formazione.

COMPRENDERE L’AUTISMO DAL DI DENTRO - Esiste una letteratura molto vasta sull’autismo, che ne analizza e descrive manifestazioni, problematiche, strategie di azione, sotto la lente delle più svariate prospettive. Molti di questi studi e ricerche si fermano però a una visione di superficie, che non riesce ad afferrare la grande complessità del fenomeno e a fornirne comprensione organica. Cosa rimane nascosto in profondità? Quali sono i meccanismi che, se ignorati, non permettono una reale lettura dei bisogni di queste persone?
Hilde De Clercq, che è portatrice di una forte esperienza anche dal punto di vista esistenziale, essendo madre di una persona con autismo, da sempre sottolinea la necessità di comprendere l’autismo dal di dentro, sforzarsi di vivere e vedere il mondo come un soggetto non neurotipico.

DUE APPUNTAMENTI FORMATIVI - Autrice con Theo Peeters di Autismo. Dalla conoscenza teorica alla pratica educativa (uovonero, 2012), a fine giugno Hilde De Clercq sarà a Torino e a Crema per due incontri di formazione. I suoi interventi affronteranno i temi della presa in carico degli adulti con autismo e dello stile di apprendimento nell’autismo.
Il corso di Torino sarà strutturato su due giornate e prevede anche l’intervento di Enza Crivelli, psicopedagogista clinica, responsabile per l’autismo dell’ANFFAS di Crema e direttrice scientifica della casa editrice uovonero, specializzata in libri inclusivi per bambini, libri in simboli, libri ad alta leggibilità e saggi sull’autismo (ne abbiamo parlato qui) . uovonero, in collaborazione con Area ONLUS e Associazione Capoverso, è anche organizzatore e promotore degli eventi.

SEDI, DATE E ORARI -
28/29 giugno 2018 - Torino, sede di AREA ONLUS (Corso Regina Margherita 55)
dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,30
AUTISMO E VITA QUOTIDIANA
Le percezioni sensoriali nell’autismo - Enza Crivelli
La presa in carico dell’adulto con autismo - Hilde De Clercq
per info e prenotazioni: 333 8793259 - eventi@areato.org - www.areato.org

30 giugno 2018 - Crema (luogo da definirsi)
dalle ore 9,30 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,30
AUTISMO E VITA QUOTIDIANA
Lo stile di apprendimento nell’autismo - Hilde De Clercq

HILDE DE CLERCQ -  Hilde De Clercq è madre di una persona con autismo, linguista e autrice di libri e di articoli sull’autismo.
Nel 1994 comincia la sua collaborazione come Professional Parent nel Opleidingscentrum Autisme (Centro di Formazione sull’Autismo di Antwerp, Belgio) dove successivamente ha lavorato per più di vent’anni come co-responsabile per la formazione teorica e pratica. Ha tenuto molte conferenze su svariate tematiche ma principalmente su “l’Autismo da dentro”, spiegando lo specifico stile cognitivo delle persone con autismo e le sue influenze sulla vita quotidiana.
È succeduta a Theo Peeters nella direzione del prestigioso Opleidingscentrum Autisme (Centro di Formazione per l’Autismo) e collabora con l’Università di Birmingham e del North Carolina.

Per info e prenotazioni:
uovonero
Tel. 0373 500622
mail:corsi@uovonero.com
www.uovonero.com

Redazione