Menu

Tipografia

mamme_hNon chiedono denaro o pietismo, vogliono solo un'Italia più civile


Questa mattina alle 11.00 eravamo insieme alle MAMME H, per chiedere udienza al Presidente Napolitano.
Le Mamme H sono un gruppo di mamme con figli disabili gravi e gravissimi, che vogliono essere ascoltate dal rappresentante di tutti i cittadini. L’annunciata manovra finanziaria, che prevede tagli drastici all’assistenza e al sostegno, definisce i figli di queste mamme una SPESA IMPRODUTTIVA, un inutile costo sociale. Queste mamme NON CI STANNO PIU’: sono stufe di dover sacrificare tutto per i loro figli e vedersi sottratti i propri diritti di cittadini.

Le Mamme H, tra le quali la "nostra" Marina Cometto, rappresentano tutte le mamme italiane costrette a barcamenarsi tra mancata assistenza, ore di sostegno inesistenti e costosissimi ausili da acquistare con i propri risparmi, solo per provare a garantire un briciolo di dignità ai propri figli.
Non chiedono nulla di strano, non vogliono elemosinare denaro o compassione: chiedono solo civiltà .

Queste mamme hanno inviato una richiesta di udienza ufficiale, che pare non essere mai arrivata agli uffici del Quirinale. Non si sono però arrese al primo €˜no‑¬, e hanno atteso pazientemente di essere ricevute. Nessuno striscione, nessun megafono, nessun grido di protesta. Una composta e silenziosa dignità ha comunque permesso loro di essere ascoltate.
Purtroppo, pare per motivi di sicurezza, solo due delle mamme presenti sono state ascoltare dal prefetto Ruffo, segretario affari interni.
Non abbiamo potuto quindi assistere al loro colloquio, ma abbiamo raccolto le dichiarazioni di Marina Cometto e Gabriella La Rovere, appena uscite dal Quirinale.

Siamo state ascoltate, e questo è già un punto di partenza. Pensavano che fossimo un movimento, o un’associazione, ma abbiamo spiegato loro che siamo solo mamme. Stanche di combattere ogni giorno e stanche di sentire definire i nostri figli come spesa improduttiva.
Ci hanno spiegato che il Presidente non ha il potere di cambiare la legge, e che sarebbe necessario rivolgersi alla Camera e al Senato. Cosa che noi faremo certamente. In questa giornata abbiamo capito che unite possiamo, e che ci sono tante mamme che come noi vogliono farsi sentire.
Avremmo auspicato un po’ di  coinvolgimento in più, ma noi non molliamo!

A breve sarà online il video-testimonianaza di questa giornata importante. Forza Mamme H, siamo con voi!

ECCO LA VIDEO-TESTIMONIANZA DELLE MAMME H

 

Ilaria Vacca e Alessandra Babetto


In Disabili.com:
LE MAMME H CHIEDONO UDIENZA A NAPOLITANO