Menu

Tipografia

Cosa si proverebbe se per un problema visivo, cosa ben diversa dalla totale cecità, si venisse comunque chiusi in un istituto per non vedenti?
E cosa se si sapesse che il problema alla vista potrebbe essere evitato con gli opportuni esami e occhiali, ma questi mancano?
In entrambi i casi si proverebbe un gran senso di afflizione e sconfitta, insieme alla rabbia per non vedere - parola, questa, pienamente azzeccata con l'argomento - una soluzione.
Ma, si potrebbe dire, certe cose non possono capitare: oculisti e ottici non mancano nelle nostre città.
Certo, questo è vero per i Paesi sviluppati; ma nel Terzo Mondo quelle che sono state presentate come ipotesi sono invece realtà quotidiane e molto diffuse.
Problemi a cui sta cercando di far fronte il progetto internazionale Optometry Giving Sight.

Optometry Giving Sight nasce nel 2003 da un'intesa tra la World Optometry Foundation, l'International Centre for Eyecare Education e l'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità.
Rientra nel progetto "Vision 2020: il diritto di vedere", che ha come obiettivo il porre fine alla "cecità evitabile". Quella, cioè, causata da errori refrattivi non corretti. Quella che, secondo le statistiche attuali della campagna internazionale, colpisce 250 milioni di persone, non solo adulte.
Basti pensare, ad esempio, che in Africa 2 milioni di bambini con problemi di vista sono ricoverati in istituti per ciechi, e, nel complesso, nel Terzo Mondo più del 60% della popolazione infantile rischia la cecità.

Per portare avanti la sua missione, Optometry Giving Sight promuove la raccolta di fondi tramite gli optometristi e i loro pazienti.
Il ricavato viene poi usato per la fornitura di occhiali ai Paesi in via di sviluppo e, soprattutto, per garantire la necessaria assistenza visiva, non solo nell'immediato ma anche in una prospettiva futura.

L'alto valore dell'iniziativa ha convinto alla partecipazione anche Federottica e l'Albo degli Optometristi: nel corso del loro 32esimo Congresso, infatti, il Presidente Alberto Benzoni ha annunciato la nascita della sezione italiana.

Il diritto alla vista può dunque contare su una forza in più.

Optometry Giving Sight

Federottica

Leggi anche questi articoli:

LA CECITA' EVITABILE NEL SUD DEL MONDO

VISION 2020, LA CAMPAGNA MONDIALE CONTRO LA CECITA'


[Roberto Bonaldi]