Menu

Tipografia

La tutela della salute, specialmente delle fasce piu' deboli: leggi immigrati, anziani, poveri e
disabili. Con questo scopo ha visto la luce il Forum Regionale del Lazio: 18 tra associazioni e movimenti cattolici operanti nella regione nei campi della sanita' e della solidarieta'
sociale. Secondo lo statuto, e' necessario promuovere ''una cultura della vita e della salute nella
difesa dei diritti della persona''. Il nuovo organismo, promosso tra gli altri dai medici e
farmacisti cattolici, dalle Caritas e altri enti di volontariato, dal Movimento per la vita, dal Centro di
Bioetica dell'Universita' Cattolica, e' stato presentato da Andrea Riccardi, presidente della Comunita' di sant'Egidio. Il Forum socio-sanitario sara' il principale interlocutore per gli organismi regionali, dialoghera' con le commissioni per le politiche sociali e la promozione della salute, con gli assessorati sanitari e sociali regionali, ma anche con le province e i comuni, con gli ordini dei medici, dei farmacisti e degli infermieri professionali delle 5 provincie del Lazio, infine con i consigli di facolta' di medicina e chirurgia.

Valentina Polati - valentina@disabili.com