Menu

Tipografia
Nel Veneto terra di volontari, c'è chi - come un gruppo di disabili psichici dell'Anffas di Padova - rischia di non andare in vacanza, e proprio per mancanza di volontari. Noi abbiamo
raccolto l'appello della presidente dell'associazione padovana, e abbiamo
scoperto anche dell'altro. Per esempio che trovare persone disponibili a fare una vacanza positiva e stimolante da molti punti di vista, è difficilissimo.

Racconta Maddalena Borigo Daniel, un figlio disabile grave e una vita votata all'Associazione per l'integrazione dei disabili intellettivi: "Ci sono ex obiettori che sono stati con noi, che ancora tornano ogni estate per darci una mano, ma vi assicuro che e' sempre piu' difficile trovare persone disponibili". Il problema, assicura la presidente, e' molto piu' diffuso di quanto si pensi. Un lavoro impagabile, quello dei volontari impegnati a 360 gradi in un ambito sempre troppo poco seguito dalle Istituzioni: e tra l'altro, questi giorni di vacanza per i disabili dell'Anffas rappresentano un momento di relax anche per le loro famiglie, che durante l'anno devono seguire queste persone 24 ore su 24.

Lavorano tutto l'anno i volontari dell'Anffas di Padova per garantire ai 150 disabili psichici gravi che seguono di svolgere attività educative e riabilitative. Queste persone seguono corsi di formazione professionale, fanno sport e socializzano, e d'estate, come tutti noi, vorrebbero andare in vacanza. Per alcuni, forse, non sarà possibile. Mancano volontari e c'è poco tempo: il soggiorno in montagna, a Gallio, è programmato dal 16 al 31 agosto prossimi: servono 9 donne che possano accompagnare le ragazze disabili. Se non si troveranno in fretta, alcune di loro dovranno essere lasciate a casa, e la cosa e' davvero triste, cosi' come sara' imbarazzante scegliere chi far salire sui pullman e chi lasciare a terra.

A chi decide di partecipare, l'Anffas assicura vitto, alloggio, e un rimborso di circa mezzo milione, ma è ben più importante l'aspetto umano: "I nostri ragazzi - dice la presidente della sede padovana - trasmettono emozioni uniche".


Chi fosse interessato a partecipare come volontario ai soggiorni estivi può
rivolgersi a questi numeri: 049-8753057, oppure 049-8750978,
oppure a questa e-mail anffas_cfpassisi@iol.it

Valentina Polati - valentina@disabili.com