Menu

Tipografia

Una petizione per protestare, con l'obiettivo di documentare il malcontento di molti cittadini italiani dovuto all'assenza di servizi a favore dei Sordi.
Non si chiedono privilegi in TV, si chiede solo di salvaguardare e applicare i diritti dei sordi, concretamente e per una migliore qualità della vita, come sancito dalla Costituzione Italiana.

Molti programmi sottotitolati, sono ridotti ed adattati e non sempre trasmessi in tempo reale.
La maggior parte dei programmi sottotitolati sono obsoleti e spesso replicati, e tutta la nuova programmazione viene tralasciata.
I programmi in diretta e di attualità, tra  cui ad es. "Porta a Porta", non sono mai provvisti di sottotitoli.

Dopo tanti anni di privazioni le persone Sorde, una categoria spesso "invisibile", dicono "basta" al Governo Italiano per il comportamento scorretto e discriminante nei loro confronti.
Questa petizione popolare è la prima raccolta di firme promossa dai sostenitori di questa causa. L'iniziativa, richiesta da tre giovani Sordi - Roberto Petrone, Claudio Ferrara e Vannina Vitale - fa seguito a una riflessione su come abbattere e sconfiggere la discriminazione televisiva.

L'obiettivo di quest'azione è garantire il diritto all'informazione a tutti coloro che vivono in questo Paese, affinché ognuno possa godere dei diritti umani, sociali, economici e politici.
L'accesso all'informazione televisiva è venuto a mancare fino ad oggi, ma anche cittadini italiani Sordi pagano il canone, e vogliono un servizio pubblico diverso.

Tutti possono firmare, persone sorde ed udenti.

La petizione popolare verrà promossa nelle seguenti sedi:

  • Sezioni Provinciali ENS (in tutte le città italiane)
  • Convegni Nazionali e Internazionali in Italia (Mogliano Veneto - 25 Ottobre; Urbino - 07 Novembre; Biella - 28/29/30 Novembre; 05 Dicembre - Enna)
  • Festival Teatrale del Sordo di Firenze - dal 30 Ottobre al 02 Novembre
  • Altri luoghi in via di definizione

Il termine di scadenza di questa petizione è previsto per il giorno 28 dicembre 2003.

Per qualsiasi richiesta di informazione, è stato creato l'indirizzo di posta elettronica petizione.rai@ens.it.
La posta elettronica sarà gestita dal Comitato Promotore.
Per ulteriori informazioni www.ens.it 

Coloro che vogliono aderire possono richiedere la documentazione via posta elettronica, restituendola al seguente indirizzo: 

Comitato Promotore di Petizione Popolare RAI
Via Gregorio VII, 120
00165  - Roma

PETIZIONE POPOLARE RAI