Menu

Tipografia

Il SIC - Consorzio di Iniziative Sociali, di Bologna, al quale aderiscono 14 cooperative sociali di tipo B ed una cooperativa di produzione e lavoro, si è fatto promotore di nuove forme di imprenditorialità sociale sul mercato, per creare reali opportunità lavorative per quelle persone che, a causa di un disagio sociale, hanno difficoltà a partecipare alla vita produttiva.
Il progetto, in collaborazione con LegaCoop Bologna e ancora in fase di realizzazione, si concluderà con un Convegno a Bologna, il prossimo 21 novembre.

Il progetto in questione - "Multimediahand - Disabili in network per la crescita di una società accessibile" - è stato approvato dall'UE nell'ambito dell'Anno Europeo delle Persone con Disabilità.
Unico progetto finanziato in Emilia Romagna, ha visto la partecipazione diretta dei disabili, perché sono loro a dover denunciare le situazioni di discriminazione, solitudine ed emarginazione in cui ogni giorno si trovano a vivere.
Il Convegno, che verterà su tematiche relative a Scuola, Lavoro e Vita indipendente, e che è stato organizzato in concomitanza con l'arrivo a Bologna dell'European Year Bus, ha l'obiettivo principale di diffondere i risultati del progetto, attraverso le testimonianze dirette delle persone disabili coinvolte nelle attività ed attraverso il confronto con i Partner nazionali e transnazionali e con diverse Istituzioni.

Nell'ottica di intervento, si è voluto creare una rete di disabili per i disabili, per fornire  strumenti di partecipazione e denuncia di alto profilo e di forte impatto emotivo, in grado di sensibilizzare l'opinione pubblica e le Istituzioni e di promuovere, allo stesso tempo, una conoscenza della disabilità nelle sue diverse forme per contrastare le barriere culturali e sociali esistenti.

Nella Conferenza stampa di apertura, tenutasi lo scorso settembre, che ha visto il coinvolgimento diretto di tutti coloro impegnati in prima persona nelle politiche sociali a livello provinciale e regionale, sono state presentate pubblicamente le attività che il progetto intende sviluppare, con particolare riferimento all'azione proposta attraverso la Stream TV.

Questa attività si pone il molteplice obiettivo di creare una rete di solidarietà e di denuncia delle discriminazioni subite dai disabili, diffondendo quindi la cultura dell'accessibilità, dando forza e visibilità alle associazioni dell'handicap.
Ma per far questo, bisogna stimolare le autorità locali, le organizzazioni sociali ed economiche a promuovere iniziative concrete per abbattere le barriere architettoniche e culturali ancora esistenti.
Si tratta di una raccolta di 10 filmati che, con cadenza quindicinale, documentano diverse situazioni in cui persone disabili si ritrovino a subire una qualsivoglia forma di discriminazione, pregiudizio o disagio.
Una sorta di notiziario multimediale che parli della diversità in tutte le sue forme, rivolgendo una particolare attenzione a quelle persone che, per vari motivi, si trovino in una condizione permanente di disabilità.

Interessante, e legata sempre allo stesso progetto, è l'AGENDA DISAGENDA 2004, cioè una guida ai servizi e alle attività.
Questa agenda settimanale, disponibile in italiano, inglese e francese, si propone come strumento capace di raggiungere la massima diffusione, presentando le tematiche inerenti la disabilità in una forma grafica e comunicativa "diversa".
L'idea di questa guida-agenda è nata con il duplice obiettivo di sensibilizzare i cittadini, le Istituzioni e le imprese nei confronti dei disabili e di diffondere allo stesso tempo una maggiore conoscenza dei servizi e delle attività disponibili sul territorio.
Le schede verteranno perciò su diversi argomenti: Produzione di ausili, Assistenza domiciliare, Riabilitazione, Scuola, Formazione professionale, Inserimento lavorativo, Lavoro dei disabili all'interno di cooperative non sociali, Strutture semiresidenziali, Strutture residenziali, Tempo libero.

INFO
Il convegno si terrà alle ore 9.30 a Bologna, presso la Sala Polivalente del Consiglio Regionale, in viale Aldo Moro, 52.

Segreteria SIC Consorzio di Iniziative Sociali
Via del Fonditore, 16
Tel. 051.532272
Fax 051.538750
E-mail info@consorziosic.it