Menu

Tipografia

Dal 1981 - Anno Internazionale del Disabile - a oggi sono stati fatti diversi passi avanti.
Ma molto resta ancora da fare per quanto riguarda l’integrazione delle persone con disabilità
”.
Giorgio Zampieri, vice presidente del Comitato d’Intesa tra le associazioni volontaristiche della provincia di Belluno, apre così la presentazione della Festa al Borgo in programma sabato 7 e domenica 8 giugno al ristorante al Borgo in località Anconetta.
La festa, nata 23 anni fa per garantire un momento di socializzazione alle persone disabili e offrire uno spunto di riflessione all’opinione pubblica, oggi conferma tutte le sue valenze”.
Se la cultura dell’integrazione è per molti aspetti radicata, non mancano infatti segnali in contro tendenza.
A cominciare dalla scuola, dove i continui tagli di fondi colpiscono soprattutto gli insegnanti di sostegno e mettono a rischio l’integrazione dei ragazzi con disabilità.
La festa, ha sottolineato Zampieri, fa parte delle iniziative nell’Anno Europeo del Disabile e “in questo contesto abbiamo ritenuto importante offrire un piccolo contributo, nella speranza di essere capaci di affrontare non solo l’aspetto solidaristico, ma anche una dimensione educativa che metta in moto strategie e progettualità in grado di sviluppare la partecipazione di tutti i cittadini alla rimozione degli ostacoli per un’organizzazione economica e sociale che non limiti, di fatto la libertà e l’uguaglianza”.
Ecco perché sabato 7 sarà presentato alle autorità il documento intitolato “Non discriminazione, più azione positiva, uguale integrazione sociale”, che contiene alcuni spunti di carattere locale.
Alle autorità e ai politici in particolare sarà chiesto di prendere un impegno nel merito, che sarà poi verificato il 3 dicembre prossimo.
All’integrazione è legato anche l’altro filo conduttore della festa, che riguarda l’immigrazione, fenomeno che a tratti ha assunto i caratteri dell’emergenza in questi anni.
Il tentativo della festa al Borgo 2003, così come avvenuto lo scorso anno, sarà quello di favorire la reciproca conoscenza e lo scambio culturale.
Domenica verrà riproposto il torneo di calcio a sette interetnico e ci sarà spazio anche per l’esibizione dell’orchestra marocchina Lmansouri.
 
XXIII^ edizione Festa al Borgo 2003
Ristorante “Al Borgo” - Belluno
Sabato 7 e domenica 8 giugno

“ABILI CON... I NON ABILI... ABILI”
Ogni persona è abile in qualcosa - Programma

Sabato 7 giugno

ore 15.30 - Apertura manifestazione

ore 16.00 - Canti e recite “Le note accendono la vita”
Chicco: l’abilità nella musica a cura dell’associazione Portaperta

ore 17.00 - “Laboratorio aperto di musica, colore e danza” a cura dell’Associazione Italiana Persone Down

ore 19.00 - Anno Europeo delle Persone con Disabilità: incontro con parlamentari, consiglieri regionali ed amministratori locali.
Presentazione del documento “Non discriminazione, più azione positiva, uguale integrazione sociale”

ore 20.00 - “Un pallone per amico” della Polizia di Stato ed esibizione del gruppo “Voci dai Cortivi”  Buffet a cura del Ristorante “Al Borgo”

ore 21.30 Musica per tutti con “Maci’s Mobile”

Domenica 9 giugno

ore 9.30 - Pedonata non competitiva “Su e do per le Volpere” a cura dei Gruppi Sportivi Castionese e di  Quantin
Inizio 2° - “Torneo interetnico di Calcio a 7” con rappresentative di Albania, Camerun, Croazia, Italia (Stella Azzurra),  Nigeria,  Marocco Alano e Feltre,  Senegal. A cura di Alba Azione di Gioia, Centro Sportivo Italiano di Belluno e  Comunità di Villa San Francesco di Feltre.

ore 11.00 - Messa: accompagna il Coro “Bianche Cime"

ore 11.45 - Esibizione unità cinofile Polizia di Stato

ore 12.15 - Premiazioni pedonata non competitiva consegna trofei “Valentino Del Fabbro”, “Attilio Bandiera”, “Luigino Cason”.

ore 12.45 - Pranzo a cura del Gruppo Sportivo di Quantin

ore 14.00 - E…si continua con calcio a 7 e …

ore 14.30 - Esibizione unità cinofile Polizia di Stato

ore 15.00 - Lancio paracadutisti a cura dell’Aeroclub Belluno

ore 16.00 - Esibizione del gruppo di danza Frenesy

ore 17.00 - Esibizione dell’orchestra Lmansouri (Marocco)

ore 18.30 - Premiazione torneo di “calcio a 7” consegna trofei “Alba azione di Gioia”, “Renzo Stefano Mattei”, “Comunità Villa di S. Francesco” “Centro Sportivo Italiano”

ore 19.30 - Cena a cura del GS Quantin

ore 20.30 - Si balla e si canta insieme
   
Durante le due giornate funzioneranno:

  • frasca a cura del GS Quantin
  • mostra elaborati “laboratorio musica, colore, danza” dell’Aipd
  • musiche e balli a cura dell’orchestra Lmansouri (Marocco)
  • degustazione tè marocchino
  • gelati a cura dell’Istituto Dolomieu di Longarone

Organizzazione
Comitato d’Intesa e associazioni aderenti, Ristorante Al Borgo, Gruppo Sportivo di Quantin, GS Castionese, Comunità di Villa S. Francesco, CSI – Centro Sportivo Italiano di Belluno

INFO
Sito web www.csvbelluno.it
E-mail info@csvbelluno.it