Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Solo a Padova, ci sono tremila anziani non autosufficienti, e la metà è ricoverata presso istituti.
Ma spesso per servizi e diagnostica le stesse case di riposo fanno riferimento all’ospedale.
A Padova, è per questo già disponibile il servizio, unico in Italia, di ecografia a domicilio.
E da oggi parte anche un’altra innovazione dello stesso tenore: la radiologia a domicilio, dedicata in gran parte agli anziani non autosufficienti ricoverati in casa di riposo, ma disponibile anche per privati cittadini in particolari condizioni di difficoltà che si raccordino con la ULSS.

Ogni anno circa mille ambulanze si spostano dall’ospedale di Padova alla più grande casa di riposo della città, l’OIC della Mandria e un terzo delle chiamate riguarda trasporti per accertamenti diagnostici.
Nasce da questa constatazione e dalla previsione di una graduale dismissione dell’ospedale geriatrico l’ultima innovazione dell’ussl 16 padovana, la radiologia a domicilio.
In pratica l’ospedale, grazie ad un finanziamento regionale si è dotato in via sperimentale di tre apparecchi per i raggi x mobili che consentono di effettuare gli esami direttamente in casa di cura, con indubbi vantaggi sia per il paziente che per l’economia della struttura ospedaliera

Una di queste attrezzature è stata collocata in via permanente all’interno dell’Oic della Mandria, una seconda è mobile ed una terza verrà collocata nel nuovo polo intermedio che nascerà dopo la chiusura dell’ospedale geriatrico.
Un’innovazione che è stata realizzata con un finanziamento minimo e che garantisce invece un servizio prezioso.
E a fare i conti per primi con risorse sempre più limitate sono proprio gli enti locali, che devono aguzzare l’ingegno per combinare economie di scala e servizio agli utenti garantendo sempre maggiore qualità.

Per Info
Azienda ospedialiera di Padova

Via Giustiniani, 2
35128 Padova
tel. 049/8211111

Ufficio Relazioni con il Pubblico 049-8213200