Menu

Tipografia

Lo sapevate che viviamo in uno strano Paese? Ebbene, da poco è stato emendato un nuovo condono per dare la possibilità a chi ha problemi con il fisco di mettersi in regola: a mio avviso, una beffa per tutti quei cittadini che da sempre si comportano in modo corretto nei confronti dello Stato.
In questo strano Paese va in onda ogni sera alla stessa ora la trasmissione Striscia la notizia dove. ad occuparsi dei servizi più bizzarri, c'è un pupazzo di nome Gabibbo: nei giorni scorsi, ci hanno raccontato una  storia difficile, quella di un giovane prigioniero in un letto perché completamente paralizzato.
Lo stesso, durante l'intervista, dichiarava  di aver ricevuto in mattinata la visita degli operai della società elettrica, con in mano il mandato esecutivo di interruzione dell'energia per la morosità di 1.800,00 Euro rilevata nei suoi confronti.
Ma i due operai, rendendosi conto della grave situazione nella quale si stavano imbattendo, hanno finto di non aver trovato l'utente, concedendo così al ragazzo una proroga di ventiquattro ore per offrirgli la possibilità di trovare i soldi per saldare il debito.
Consapevoli, però, che se ciò non fosse avvenuto, loro malgrado, sarebbero stati costretti a tagliare i fili dell'elettricità.

Non abbiamo detto sin qui che a quella utenza è attaccata una macchina che permette l'aspirazione del catarro e che, senza questa macchina,  il ragazzo rischia di morire per insufficienza respiratoria. Ezio Greggio ed Enzo Jacchetti avevano deciso di provvedere al  pagamento dell'intero importo di tasca propria, e solo successivamente l'Amministrazione Comunale di Milano si è mossa, esonerando di fatto i due conduttori al pagamento.

Che Paese è il nostro, nel quale due artisti si sentono in obbligo di pagare in prima persona per la mancanza di sensibilità e di rispetto nei confronti di un disabile grave, ma comunque col diritto di vivere? 
Non sappiamo se l'Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Milano sia a conoscenza del fatto, ma di certo non ha fatto una bella figura.
Non sarà che, a forza di tagliare le spese sociali, tutti i soldi per aiutare le persone più bisognose non saranno più necessari, perché non ci saranno più le categorie da aiutare e proteggere?
Speriamo che per ottenere attenzione e sostegno non si debba sempre passare attraverso trasmissioni televisive...

PerInfo

www.striscialanotizia.it/