Menu

Tipografia

E' una delle parole che più fanno paura.
La solitudine.
Rimanere isolati, senza relazioni, vivere da soli.
E passi se è una scelta, magari temporanea.
Ma se diventa una situazione imposta dalle circostanze, è davvero dura.
Sommiamo a questo quadro anche l'anzianità, se non proprio la vecchiaia... ed ecco il dato: il 23% del totale dei nuclei familiari è composto da una sola persona, in una società italiana in cui è un fatto l'invecchiamento della popolazione.
Oltre cinque milioni di persone vivono sole, di queste oltre il 60% sono persone anziane, nella stragrande maggioranza donne.

E allora, quanto costa la solitudine delle persone anziane?
E’ la domanda alla quale si cercherà di dare una risposta nel convegno organizzato dall’Auser Lombardia oggi 29 ottobre a Milano presso il Teatro Litta di Corso Magenta.

Al centro della riflessione la solitudine dell’anziano, di chi chiede aiuto e di chi ancora pensa di non avere la necessità di domandare una mano; ci si interrogherà sul costo della solitudine e allo stesso tempo, sul valore della "presa in carico" e del lavoro dei volontari.

L’incontro del 29 ottobre vuole anche lanciare ai diversi soggetti che operano sul territorio (enti locali, imprese, non profit) proposte concrete per avviare il monitoraggio e la misurazione dei costi sociali ed economici della solitudine. E per valutare quanto viene fatto dal sistema del welfare e dai volontari per risolvere il problema.

"Occorre costruire "un percorso di emancipazione" che aiuti gli anziani più vulnerabili ad un reinserimento dignitoso e qualitativamente accettabile nella vita quotidiana – sottolinea Michele Mangano presidente nazionale Auser - Un impegno che voglia realizzare un simile obiettivo si traduce nel puntare concretamente a restituire alle persone anziane di questo Paese una nuova cittadinanza ed una nuova collocazione in quello che potremmo definire lo "Statuto Sociale" dell’anziano. Una politica per le persone anziane che punti a realizzare il loro ben-essere in un quadro di maggior giustizia sociale".

INFO:

Il programma dell'evento lo trovate nel sito dell'Auser Lombardia
Via dei Transiti, 21
20100 Milano
Tel. 02 26113524
Fax 02 2896729
reg.lombardia@auser.it

Alcune iniziative "antisolitudine" di cui ci siamo occupati:
ACCOGLIERE GLI ANZIANI FRAGILI, AL TELEFONO

PER CHI A NATALE, MALGRADO TUTTO, E' SOLO

ANZIANI IPOVEDENTI: IN ESTATE PIU’ SOLI E MENO TUTELATI


[Marco Vivan