Menu

Tipografia

Un aiuto per chi è solo, una voce amica con cui parlare, raccontarsi, confessarsi anche nel giorno più bello dell'anno.
Perchè se il Natale è un momento magico per tanti, per qualcuno è sinonimo di solitudine e di tristezza.
Perchè c'è chi, proprio nelle festività, sente con maggior peso le proprie difficoltà. Soprattutto relazionali.
Telefono Amico di Padova (tel. 049 623623) risponde da anni a questo disagio.
E durante le feste natalizie non ha intenzione di andare in vacanza.
Anzi, i suoi volontari sono pronti a mettere a disposizione la loro gentilezza e la loro comprensione, per aiutare nella vigilia e nel giorno di Natale chiunque ne avesse bisogno.
Così le linee telefoniche saranno aperte dalle 14 del 24 dicembre a mezzanotte del 25 dicembre, senza interruzione, anche  per chi non riesce a dormire e ha voglia di parlare al telefono con una "voce amica".
Telefono Amico non è nuovo a questa iniziativa: lo scorso Natale nella 36 ore non stop natalizia i volontari dell'associazione hanno raccolto un centinaio di telefonate. Molte di queste erano "toccanti", perchè provenienti da chi era impossibilitato a muoversi dal letto. E poi chiamate di chi lottava con l'alcol e la droga o di chi soffriva per amore, ma anche parole di allegria o solo di saluto agli operatori del servizio.

La solitudine, il malessere più diffuso
Quando la solitudine trabocca si cerca sollievo anche in un interlocutore anonimo, lontano, invisibile.
La maggior parte dei fruitori di questo servizio (il 57%) chiama infatti per parlare di sè, per avere conforto, per non pensare, per alcuni istanti, alla propria solitudine, alla depressione, all'infermità fisica o psicofisica che li isola dal resto della società.
Non mancano storie personali, problemi di emarginazione, di intossicazione che questo servizio non è certo in grado di risolvere.
Ma non c'è dubbio che il dialogo è un primo passo: Telefono Amico vuole far ordine sulla situazione dell'interlocutore, perchè una volta chiarita, si ridimensiona, crea minore ansia e lascia intravedere soluzioni prima ignorate.
Permette una presa di coscienza più realistica insomma, che a sua volta può far nascere la fiducia nelle proprie capacità di agire e di reagire.
Chi chiama si scopre insomma meno solo e un po' più fiducioso verso sè e verso gli altri, complice l'atteggiamento attento ma non indagatore, partecipe ma non direttivo, del volontario.

Cos'è Telefono Amico
Nato a Londra nel 1945 come servizio di prevenzione del suicidio si è poi diffuso in molti paesi del mondo ampliando i settori di competenza fino a dedicarsi a casi e problematiche di ogni genere.
In Italia esiste da oltre 30 anni e ora è operante in circa 40 Centri sparsi su tutto il Territorio nazionale.
Il nostro paese è però l'unico in cui il Telefono Amico è costituito unicamente da volontari di diversa età, formazione ed estrazione sociale.
I diversi centri di ascolto telefonico italiani si riuniscono nella Federazione Nazionale "Telefono Amico Italia" che a sua volta fa parte di I.F.O.T.E.S. (International Federation of Telephonic Emergency Service) - riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
A Padova è presente dal 1969, anno della sua costituzione ad opera di un gruppo di giovani universitari.
Attualmente vi operano una cinquantina di volontari, ai quali se ne aggiungono continuamente altri, accuratamente preparati con corsi periodici.
Fino ad ora il Centro è stato sostenuto, in tutte le sue necessarie spese, soprattutto dal contributo mensile dei volontari.
Una presenza umana, la loro, tanto discreta quanto preziosa.

Chiuso l'evento natalizio il Telefono Amico riprenderà la sua normale attività: i volontari risponderanno tutti i giorni, sabato e domeniche comprese, dalle 14 alle 24 e il sabato mattina dalle 9 alle 12.


Per informazioni

Telefono Amico
Tel. 049 623623 
Sito web www.padovanet.it/associazioni/telefonoamicopd
E-mail padova@telefonoamico.it 


Leggi lo Speciale Telefono Amico Italia


[Francesca Lorandi]