Menu

Tipografia

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha appreso con gioia l'approvazione da parte della Commissione Affari Costituzionali del Senato del Disegno di legge n. 900 per l'istituzione della "Giornata nazionale del Braille", fissata al 21 febbraio di ciascun anno.

Il Presidente nazionale dell'Unione, prof. Tommaso Daniele, ha espresso pubblici ringraziamenti al Sen. Enzo Bianco, primo firmatario del disegno di legge e sempre sensibile alle problematiche dei ciechi, al relatore Sen. Graziano Maffioli e ai componenti tutti della Commissione, che hanno votato all'unanimità il provvedimento.

Il Presidente Daniele ha sottolineato l'importanza che avrà questa giornata nel sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni nei confronti dei ciechi e degli ipovedenti; servirà inoltre a far conoscere l'importanza che il sistema di lettura e scrittura Braille riveste, anche nella sua versione informatica, per l'accesso alla cultura per i ciechi.
Aiuterà inoltre a favorire iniziative per una maggiore partecipazione alla cultura, all'informazione ed alla vita sociale per tutti coloro che soffrono di handicap visivi.

L'Unione si impegnerà, anche con le sue sezioni provinciali e regionali, a collaborare con le istituzioni per promuovere attività di sensibilizzazione e solidarietà, studi, convegni, incontri e dibattiti nelle scuole e nei principali mass-media, sia al livello nazionale che locale.

Il ddl passa ora alla Camera dei Deputati.
Il Presidente dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, prof. Tommaso Daniele, auspica ora una rapida approvazione in sede deliberante.

INFO:

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Via Borgognona, 38
00187 Roma -
 - Tel. 06/699881
 - Fax 06/6786815
 - E-mail: archivio@uiciechi.it

Di Braille abbiamo parlato anche in questi interventi:
200 ANNI PER L'UOMO CHE VINSE IL BUIO CON LA CULTURA

13 DICEMBRE, GIORNATA NAZIONALE DEL CIECO. MA NESSUNO NE PARLA

ARRIVANO DALLA RUSSIA GLI OCCHIALI RADAR PER CIECHI


[Redazione]