Menu

Tipografia

Solitudine, parziale autosufficienza, depressione: questi e simili problemi accompagnano la vita quotidiana delle persone anziane.
Problemi ancor più difficili da sopportare se si è soli e senza il sostegno di una famiglia.
Fortunatamente ci sono alcune strutture che, anche se possono non risolvere completamente questo senso di privazione, di certo possono allievare.
A Roma, ad esempio, dallo scorso mese di ottobre, è attivo il Centro Diurno Anziani Fragili “Lo Scacciapensieri”, accreditato con il Municipio II.
L’obiettivo del Centro è principalmente quello di far uscire dall’isolamento persone con problematiche legate ai vari tipi di disagio che sono propri, appunto, degli anziani.

Il Centro è destinato agli anziani residenti nei quartieri Flaminio, Villaggio Olimpico, Parioli con problemi di parziale autosufficienza, o ai limiti della non autosufficienza, dovuti alla compresenza di patologie comportanti l’alterazione delle capacità motorie e/o il decadimento psicofisico o anche forme depressive.
Ma non solo. Accanto a questi ci saranno anche anziani autosufficienti, ma a rischio di isolamento sociale o che presentano problemi socio-economici o difficoltà a gestire la quotidianità.

Il Centro, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00, può accogliere ogni giorno tra i 20 e i 25 anziani che usufruiscono anche di un servizio pasti.
Per gli anziani impossibilitati a raggiungere il Centro da soli è previsto un servizio di accompagnamento.

Varie sono le attività che gli anziani possono svolgere all’interno del Centro nell’arco della settimana:

  • Attività di stimolazione cognitiva: giochi di memoria, conferenze con esperti, realizzazione di un giornalino del centro; l’orientamento alla realtà (ROT);
  • Attività di stimolazione sensoriali: laboratori manuali e creativi (cucito e maglia costruzioni, manipolazioni con materiali e tecniche diversi, cucina, ecc.);
  • Attività centrate sul corpo: ginnastica dolce, psicomotricità, laboratorio di danze popolari, tornei;
  • Attività grafico-pittoriche: possono collegarsi alle attività di stimolazione sensoriale e comprendono l’uso di vari tipi di colore e supporti (laboratorio di decoupage, patchwork, pittura su vetro e stoffa, lavori artigianali);
  • Attività musicali: ascolto di musica (come da richiesta degli utenti), canto, costruzione di semplici strumenti musicali, giochi musicali;
  • Attività legate all’immagine: Cineforum, uso della fotografia, visione di diapositive;
  • Attività di lettura: comprendono la lettura collettiva del quotidiano o del libro, spazio di lettura autogestita dagli anziani;
  • Laboratorio intergenerazionale: teatro della memoria, incontri e lavori vari svolti in collaborazione con i bambini e le scuole del territorio, laboratorio di danze popolari, “c’e posta per te!!!” (scambio epistolare tra anziani e bambini);
  • Attività ludiche: giochi a squadre, quiz, tombola, giochi di parole, cruciverbone ecc.;
  • Attività di festa: con tale termine si possono riassumere i vari momenti gioiosi, quali feste in particolari momenti dell’anno (Natale, Pasqua, carnevale, festa di primavera ), la festa dei compleanni;
  • Attività rivolte all’esterno della struttura: uscite programmate in città in luoghi artistici, partecipazione ad eventi culturali e ricreativi, cinema, teatro, organizzazione di gite fuori città di un’intera giornata.

Per frequentare il Centro, gli anziani interessati dovranno presentare la domanda presso i Servizi Sociali del II Municipio, siti in Via Asmara, 29/A.


Per informazioni chiamare:

Municipio II - Servizio Sociale Professionale
Via Asmara, 29/A
Tel. 06 86208648

Dr. ssa Laura Giacani - Cooperativa Sociale San Saturnino
Tel. 06 3225106

Oppure

recarsi in Via Tiepolo, 21
Lunedì –Mercoledì – Venerdì dalle ore 8.00 alle 17.00
Martedì – Giovedì dalle ore 8.00 alle 14.00


Ulteriori informazioni si possono avere rivolgendosi alla:

Cooperativa Sociale San Saturnino
V.le Regina Margherita,157
00198 Roma
Tel. 06 84242652
Fax 06 8414522
E-mail lo_scacciapensieri@libero.it


Ci siamo occupati a vario titolo di altri Centri diurni. Leggi tra le News:


[Vera Zappalà]