Menu

Tipografia

Il sogno si è tramutato in realtà. 
Nell'anno europeo dedicato ai disabili va concretizzandosi il progetto della "Fattoria dell'ospitalità", un centro di accoglienza residenziale e di pronto intervento per disabili e le loro famiglie, situato a Diegaro di Cesena.
Un centro polivalente che sarà il primo in assoluto in Italia ed uno più innovativi di tutta Europa. Fautore del progetto, il presidente dell'Anffas di Cesena Giorgio Manuzzi, che lo ideò già nel'97, ma solo nell'ottobre del 2000 il Comune ha concesso all'associazione, in comodato gratuito per trent'anni la struttura, composta da una casa colonica e un appezzamento di terreno vasto nove ettari. 
Questa settimana sono partite le opere di ristrutturazione della casa colonica (eseguite dalla scuola edile di Capocolle), mentre lo scorso sabato si è svolta la cerimonia di apertura lavori nell'aula magna dell'Istituto tecnico agrario.

Si presume che entro due anni verrà realizzato circa il 70 per cento dell'intera opera, per un preventivo iniziale di due milioni di euro.
La progettazione prevede per il piano superiore la realizzazione di cinque camerette che verranno arredate con ogni comfort, mentre il piano inferiore ospiterà un punto ristoro aperto a tutti, ospiti e visitatori.
All'interno della struttura verrà allestita anche una palestra riabilitativa di circa 500 mq, con attrezzature fornite da Technogym.
L'azienda leader in campo mondiale, già sponsor alle Paraolimpiadi di atletica nel 2000, ha intenzione di presentare la "Fattoria" alle Olimpiadi di Atene nel 2004, qualora diventasse sponsor dei Giochi.
Le classi quinte del passato anno scolastico dell'Istituto tecnico agrario hanno invece curato la realizzazione del progetto agro-botanico del parco, prevedendo l'inserimento di specie botaniche autoctone e zone adibite alla coltivazione di prodotti biologici.
Verranno inoltre inseriti una serie di percorsi alla scoperta della vegetazione presente, con pannelli didattici decifrabili da ragazzi con handicap sensoriali differenti.
Non mancheranno poi piccoli animali da cortile, capre ed asini, un allevamento di cani e cavalli, per l'ippoterapia e la "Pet therapy".
L'ultima parte prevede la realizzazione di campi sportivi, un percorso a vita per disabili, un parco giochi per bambini,  un anfiteatro all'aperto e un laghetto con isolotto.
Appoggiano il progetto la Fondazione Carisp, il Comune, la Provincia, la Consulta del volontariato area handicap, la Cna, la Conferenti e la Confcommercio.

Per donazioni: c/c postale n° 10406478 intestato a Anffas, causale "La Fattoria". 

INFO

ANFFAS
Tel/Fax 0547 631101
E-mail anffascesena@libero.it

[dal 'Corriere Cesenate' n. 14 del 11 aprile 2003]