Menù

VASCHE DISABILI
banner ausili on line
PEUGEOT PARTNER TEPEE CON FLEXI RAMP
tecnodrive allestimenti trasporto disabili
banner letto per disabili

Typografia

bambino dietro vetroDagli USA notizie potenzialmente gravi per le famiglie con figli autistici

UNA NUOVA DEFINIZIONE - La definizione dei disturbi dello spettro autistico potrebbe cambiare, influenzando tanto la ricerca quanto la possibilità dei trattamenti terapeutici. La definizione è infatti in corso di valutazione da parte di un'equipe esperta incaricata dalla American Psychiatric Association della revisione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, che non viene revisionato da ben 17 anni.

I CRITERI DIAGNOSTICI - Dagli studi preliminari è emersa con forza la volontà di restringere duramente i criteri diagnostici per l'autismo e per disturbi correlati quali la sindrome di Asperger. La necessità , stando a quanto dichiarato dall'equipe tecnica, deriva dall'attuale vaghezza dei criteri diagnostici e dall'aumento smisurato di diagnosi di autismo effettuate, che ad oggi interessano un bambino su cento. L'associazione degli psichiatri è ora alle prese con uno dei problemi più complessi di sempre, decidere che cosa sia normale e che cosa non lo sia più. Oltre però ai quesiti squisitamente intellettuali dovranno decidere quali famiglie riceveranno dal Sistema Sanitario servizi e risorse per compensare gli effetti di questi disturbi, quasi sempre invalidanti, e quali no.

Inutile negare che questa revisione interesserà la comunità scientifica mondiale, condizionando i Sistemi Sanitari e scolastici di molti stati, che dovranno adeguarsi alla nuova definizione e ai nuovi criteri diagnostici.

Ad oggi, le possibili diagnosi sono tre: Disturbo Autistico, Sindrome di Asperger e Disturbo Pervasivo dello Sviluppo non altrimenti specificato, noto anche come PDD-NOS. La modifica proposta sarebbe di consolidare tutte e tre le diagnosi in un’unica categoria €˜Disturbo dello Spettro Autistico‑¬, eliminando, quindi, la sindrome di Asperger e il PDD-NOS dal manuale.

In base agli attuali criteri diagnostici una persona affetta da disturbi autistici deve esibire almeno 6 sui 12 sintomi comportamentali riconosciuti. Il modello diagnostico proposto risulta essere più complesso. Per ottenere la diagnosi la persona deve esibire 3 tipologie di deficit nell'interazione sociale e nella comunicazione (Deficit nella reciprocità socio-emotica, deficit di comportamenti comunicativi non verbali utilizzati per l'interazione sociale, deficit di sviluppare e mantenere relazioni) e almeno due comportamenti ossessivamente ripetitivi. I sintomi dovranno essere stati riscontrati nella prima infanzia e dovranno, nell'insieme, limitare e compromettere la capacità di svolgere le normali azioni quotidiane.

Le modifiche potrebbero quindi escludere tutti coloro che hanno ottenuto una diagnosi ad alto funzionamento.

NEGLI USA - Un'inchiesta del New York Times ha raccolto le testimonianze di quanti temono che la restrizione sia talmente severa da privare di risorse fondamentali la maggior parte delle famiglie che vivono sulla propria pelle i disturbi autistici.€˜La nostra paura è che ci accingiamo a fare un grande passo indietro‑¬, ha detto Lory Shery, presidente del Network di Educazione per la sindrome di Asperger. €˜Se i medici dicono  che questi bambini non soddisfano i criteri per la diagnosi dello spettro autistico, questi non otterranno i supporti e servizi di cui hanno bisogno, e sperimenteranno un fallimento‑¬.

IN ITALIA - La restrizione diagnostica interesserà anche le famiglie italiane? E' probabile. Certo è che la situazione attuale è davvero grave. Le famiglie con figli affetti da disturbi autistici vertono in severe difficoltà economiche e nella percezione di essere totalmente abbandonati dalle istituzioni. Gli italiani arrivano a spender fino a 1700 euro al mese per garantire ai propri figli le terapie che il Sistema Sanitario Nazionale non garantisce loro. E' dunque possibile che la restrizione dei criteri diagnostici possa inasprire ulteriormente la situazione.

Per info:

American Psychiatric Association

 

In Disabili.com:

AUTISMO QUANTO MI COSTI?

Ilaria Vacca




Approfondimenti

Speciale Exposanità

Speciale Exposanità

EXPOSANITA' 2016   SPECIALE DI APPROFONDIMENTO Dal 18 al 21 maggio 2016 torna al quartiere fieristico di Bologna...

ASSISTENZA DOMICILIARE

ASSISTENZA DOMICILIARE

ASSISTENZA DOMICILIARE L'assistenza domiciliare è un insieme di cure di carattere medico ed assistenziale prest...

PIAGHE DA DECUBITO

PIAGHE DA DECUBITO

PIAGHE DA DECUBITO Il decubito, termine con cui si intende genericamente la posizione del malato a letto, può ...

CATETERISMO: APPROFONDIMENTO SPECIALE

CATETERISMO: APPROFONDIMENTO SPECIALE

CATETERISMO - SPECIALE D'APPROFONDIMENTO Il cateterismo è una pratica molto diffusa che permette a chi non possiede...