facebooktwitterfriendfeed
Accedi

Accedi

auto che si guida incarrozzina
Rollator gomiero shop
BAGNO SENZA BARRIERE
disabili carrozzine elettroniche

ACCESSIBILITÀ CONDOMINIALE: PENDENZE RAMPE

Salve,
ho in progetto di realizzare una rampa per facilitare l'accesso all'interno dell'androne condominiale. Ho a disposizione 6.8 m per un dislivello complessivo da superare di 72 cm. E' possibile segmentare il tratto in due sub-rampe ciascuna con pendenza inferiore al 12%?
Il primo tratto avrebbe una lunghezza di 3.25 m ed il secondo di 3.1 m. L'asse della seconda subrampa sarebbe ruotato di 30° rispetto alla prima.
Potrei eventualmente inviare una bozza di progetto?
Grazie
CL.

La risposta dell'ing. Marchetti

Nel suo caso il problema è che si deve considerare lo sviluppo effettivo della rampa (6838 mm). Dal grafico si vede che la pendenza dovrebbe essere inferiore al 10%, in caso di rampa rettilinea. La Sua proposta di spezzare in due la rampa per usufruire della possibilità di avere pendenze superiori è accettabile ma dovrebbe anche consentire di cambiare direzione avendo uno spazio sufficiente per la carrozzina, cosa che non mi pare possibile. 
Allego immagine presente nel testo del D.M. 236/89.

SCHEMA_RAMPE

Ing. Marco Marchetti
www.vimec.biz

Forum

DISABILI O PORTATORI DI DISABILITA'?

disegno che lega le lettere dal cervello alla bocca Anche la nostra bella lingua italiana, come tutte le belle lingue, presenta i suoi difetti, le sue zona d'ombra, le sue cattive interpretazioni: mi spiego.
Se io dico che una persona è: disubbidiente, disoccupata, disattenta, voglio indicare che è rispettivamente "priva" di obbedienza, occupazioone, attenzione.Di conseguenza, se mi si definisce "disabile", si dice che io sono "privo di abilità": ma io non ci sto a che mi si definisca in questo modo.... Continua sul FORUM